venerdì 2 maggio 2008

Anno Zero: SGARBI e la Neurodeliri

Puntatona interessante ieri ad Anno Zero. L'argomento era il "fenomeno Grillo" ed era molto interessante perchè era una discussione intelligente sulla figura del personaggio con un'analisi del messaggio Grilliano, di come deve essere recepito ecc..
La parte più divertente però è stato l'ennesimo show di Sgarbi che ha sparato cazzate a più non posso su qualsiasi argomento ed è sceso ancora più in basso rispetto alle già note performance con cui ci ha deliziato fino ad oggi. La cosa più bella era Travaglio che io non so con quale forza è riuscito a contenersi davanti all'ottusità, all'ignoranza e alla maleducazione dell'assessore alla cultura di Milano. Ecco un "best of" della performance di Sgarbi, fatta da me:

E' che da una parte fa ridere, dall'altra è una cosa profondamente triste.

Lolò

11 commenti:

Alessandro! ha detto...

Mi sto innervosendo un'altra volta solo a sentire la voce... da corcallo de botte. PESANTEMENTE

Anonimo ha detto...

Ok, lo sto guardando ora su Blob. È Sgarbi, va be'. Viene pagato per urlare così.

Piuttosto, ragionavo. Ma Grillo, qualcuno lo ricorda per caso in un dialogo o qualcosa che non fosse un monologo? Un confronto, un dibattito, un'intervista, qualunque cosa.

Alessandro! ha detto...

Qualcuno ricorda qualcuno che parlasse di termovalorizzatori come fonte di tumore? Qualcuno ricorda qualcuno che parlasse della parmalat prima del crollo? Qualcuno ricorda qualche persona che ha fatto scendere un milione e mezzo di persone in piazza per liberare l'informazione.. 79esimi in classifica non mi stancherò mai di ripeterlo.
Però quello che dice non ha importanza, a noi ce piace la forma.
Grillo è scortese è volgare e populista....

Dovremmo provare a mettergli una mela tatuata sulla fronte!

claudia ha detto...

ehm..qualcuno ricorda chi è l'ultimo che ha invitato Grillo ad un dibattito?

Lolò ha detto...

E Guzzanti?
E Luttazzi?

So comici satirici Simò. Grillo rispetto a loro è più attivo nel pratico (cosa lodevole se ci pensi) ma non è nè giornalista nè politico. Se diventa tale farà confronti nel senso in cui lo intendi tu.
Ti consiglio di vedere la puntata di ieri di AnnoZero, disponibile sul sito di annozero(anzichè i pezzi di blob) perchè son sicuro che potrai beneficiare di una visione + ampia sul fenomeno Grillo.

Anonimo ha detto...

Sì ma allora va be' c'hai la coda di paglia. E che diavolo, manco hai risposto... mo che c'entrano per l'ennesima volta i termovalorizzatori e la Parmalat.

Va be'... M'ero scordato, aririnuncio. Ciao.

Anonimo ha detto...

Annozero lo sto rivedendo su Youtube, ok. E va bene. Non capisco cosa c'entra Annozero e la sua idea più ampia con la mia domanda.

E Luttazzi se l'è fatte le sue interviste, i suoi scambi pubblici di lettere, lo stesso per Guzzanti, se le cercate. Saranno anche satirici (bah), ma non credo caghino battute caustiche dalla mattina alla sera. Luttazzi e Guzzanti s'interfacciano un minimo.

Grillo viene continuamente invitato. Se magari fate una chiacchiera con qualche giornalista, da La Stampa al Corsera, vedrete che la risposta è sempre la stessa: "Non risponde mai via mail alle proposte d'intervista, e se riesci a chiamarlo ti manda a fanculo". Guarda, ho incontrato oggi un giornalista della Stampa a Via Nazionale e ne parlavo con lui. E un altro c'ho parlato una settimana fa.

Mo che me voi di'? Che tutti i giornalisti so' stronzi? Va be' ok. Il quadro è questo: Grillo non si fa intervistare (e io non ho sentito nessuno prima di dirlo, dopo averlo sospettato), riguardo Annozero (e ho una visione poco chiara di Parmalat nel mentre. boh, ok), Luttazzi e Guzzanti fanno lo stesso (che non è vero), quindi Grillo è giustificato eventualmente per mezzo di Luttazzi e Guzzanti? Se proponi certi temi, ad un certo numero di persone, non puoi mandare a fanculo ogni invito e intervistatore dai. Su, santa pace. Mica sono io che non ce lo mando Grillo eh. Che diavolo. Domanda>attacco su altri argomenti. Ma cos'è, dai.

Lolò ha detto...

Simo nn ti seguo, stai in confusione. Magari ne parliamo dal vivo, dai

Mirkos ha detto...

Grillo è un provocatore, non è nè un politico (a meno che non decida di diventarlo) nè un giornalista. Non deve fare dibattiti, non deve concedere interviste, non deve fornire soluzioni. Lui pone all'attenzione di tutti dei problemi seri, semplificandoli al massimo. Una classe politica seria dovrebbe dimostrare di essere capace di risolvere i problemi che affliggono l'Italia e stramessi in evidenza da Grillo. Compito del politico e del giornalista è quello di accettare la provocazione, approfondire il problema, trovare soluzione evitando semplificazioni qualunquiste. E' stato creato un polverone su Annozero perchè secondo molti egli ha "offeso" Veronesi e il Presidente Napolitano. Grillo si assumerà le responsabilità per quello che dice, ma perchè io non posso ascoltare tramite la RAI quello che dice questo "comico"? Sono capace pure io di farmi delle idee e tirarne delle conclusioni.

Se ad esempio ci fossero dei facinorosi che inneggiano al fascismo, perchè la televisione dovrebbe censurarli? Anzi bisognerebbe aprire subito un dibattito.

Libertà!!!

In televisione fanno vedere le peggiori cazzate, da voltastomaco, lì niente censura, ma appena si tocca il politico tutti a proccuparsi.

Che vergogna. Veramente un paese di merda.

Avrei un'idea. Chiudiamo tutti i giornali e i telegiornali così la sera ci vediamo solo Emilio Fede e ci divertiamo con il suo TG comico.

Lolò ha detto...

Era proprio quello che volevo dire a Sim

Alessandro! ha detto...

sante parole. capito sim.?