giovedì 11 settembre 2008

Verità SCIOCCANTI

Anche io voglio dare il mio contributo;
Voglio farvi vedere un piccolo estratto di uno dei documentari mandati in onda dopo l'attentato. Questo non è che un DODICESIMO delle prove ESISTENTI che contrastano con la versione ufficiale.
Se poi volete vedere le ALLUCINANTI PROVE RACCOLTE SUL PENTAGONO cliccate qui.

Io non so se sono stati gli americani stessi a generare questo delirio... ma una cosa è certa... .
LE TORRI NON SONO CADUTE PER GLI AEREI E IL PENTAGONO NON E' MAI STATO NEMMENO LONTANAMENTE SFIORATO DA UN BOING.
Il buco piu' piccolo dell'aereo, i motori da quattro tonnellate dissolti e un mostro di quelle dimensioni che viaggi per km ad un metro da terra??? MA DOVE???

E da quando per buttare giù un palazzo lo si colpisce dall'alto? Se i piani fossero "collassati" l'uno sull'altro...stravolgendo chimica e fisica... come si è fatto A POLVERIZZARE TUTTO? due palazzi colpiti in maniera diversa, collassano polverizzandosi fino al suolo? E quelle strane nuvolette che precedevano insieme alle esplosioni la caduta del piano??
Guardatevi il video che è meglio:



Per altri INNUMEREVOLI APPROFONDIMENTI... CLICCA QUI.


per me il World Trade è sempre stato il distretto piu' bello di new york; di tutte le attrazioni, la più bella. La maestosità ,la grandezza, la bellezza e la suggestione che riuscivano a trasmetterti queste torri quando ci stavi sotto e SOPRA, non hanno eguali.
Nel '99 ci salii sopra e ne rimasi innamorato promettendomi di tornarci al piu' presto.
nel pomeriggio romano di sette anni fà ero in cameretta a chiacchierare con un'amica e mia madre urlo: ALE CORRI CORRI.... Ammutolito rimasi pensieroso e triste per tutta la giornata, e la mia attrazione per il WTC divenne un'ossessione che con gli anni scemò.
Questo fino al giorno in cui sono stato a ground zero.... metre camminavamo scherzando spensierati, capisco di essere arrivato dall'enorme buco tra i palazzi che si prospettava davanti ai nostri occhi. Brividi, pelle d'oca, tristezza. Io c'ero stato li. Ora non c'era piu niente se non un grande cantiere. Pensare a quelle due torri giganti che sparivano con tutte le anime che contenevano, PROPRIO LI, DOVE IO ORA NON VEDEVO PIU NIENTE, è stato duro da accettare... una parte di me ancora si diceva.. NON E' POSSIBILE STAVANO QUI!

Ragazzi anche se è stata una tragedia del passato, anche se sono in corso i lavori per costruire la nuova torre, NON VI DOVETE DIMENTICARE COSA E' SUCCESSO VERAMENTE.
Non vi dovete stancare di cercare la verità e di RIFIUTARE LA VERSIONE UFFICIALE DEI FATTI.

PS dopo un post piu' allegro :)

Ale!

9 commenti:

Ivan ha detto...

Hai scoperto l'acqua calda...

byb ha detto...

rimango sempre basito.
comprendo i dubbi sul pentagono (che comunque non condivido), ma sulle torri gemelle, come sarebbe possibile aver preso in giro tutti gli ingegneri e architetti del pianeta, che nella stragrande maggioranza dei casi accettano la ricostruzione del collasso strutturale per le torri?

quando nell'800 a chicago inventarono i grattacieli, fu perché riuscirono a superare i precedenti limiti tecnici: fino ad allora le strutture più alte erano in pietra o mattoni, che hanno un discreto comportamento in caso d'incendio, ma avevano il limite del peso, che non permetteva di superare certe altezze.
le strutture in legno, andavano incontro a facili incendi, e anche quelle in metallo, appena surriscaldate da normali incendi "domestici" andavano incontro a disastrose perdite di capacità strutturale, e quindi a rovinosi crolli.
la soluzione fu rivestire con laterizi la struttura in metallo, per proteggerla dall'enorme rischio del calore.
soluzione ottimale, sviluppata e mantenuto finora, con piccoli accorgimenti.

com'è possibile allora che l'acciaio del WTC fosse esposto al calore? semplicissimo ed elementare: i materiali ignifighi sono solitamente ceramici, o laterizi, sono dannatamente fragili, si rompono all'impatto, come un qualsiasi oggetto di terracotta. (ok, non a tutti gli impatti, ma a quello di un boing si, senza ombra di dubbi)
la rottura dei rivestimenti, in sé non sarebbe stata pericolosa, ma a quel punto un "normale" incendio era più che sufficente per rendere "elastico" il comportamento dell'acciaio. non lo ha fuso, non è necessario, semplicemente a quella temperatura, l'acciaio non può più essere considerato adatto come struttura portante, si piega e deforma.

questo blog comunque spiega tutto con maggiore precisione
http://undicisettembre.blogspot.com/2006/07/faq-le-torri-gemelle-del-world-trade.html

Lolò ha detto...

Grazie per la segnalazione byb. E' sempre interessante, e direi fondamentale in democrazia, avere davanti + visioni diverse dello stesso episodio. Poi ognuno in base agli elementi che ha può trarre le proprie conclusioni e abbracciare determinate opinioni. Ritengo cmq importante che ci sia un dibattito in merito.

lulo ha detto...

Lolò, sono anni che tutti ne parlano e ne discutono... ti sei svegliato ora? :*

Alessandro! ha detto...

Gente ne io ne Lolò ci siamo svegliati ora. Poichè molto spesso questi argomenti ancora non si conoscono, sul mio blog ho ritenuto utile ricordare quello c'è stato DIETRO alla tragedia.

Ma ad ogni modo Byb, io non sono un esperto in materia, ne posso controbattere alle tue considerazioni.
Una cosa però me la sento di dire... l'acciaio si piega i piani crollano ok. MA LE NANO PARTICELLE COME TE LE SPIEGHI? COME HA FATTO A POLVERIZZARSI COSI? QUALI SONO LE PROBABILITA CHE TUTTA LA MARINA STATUNITENSE QUEL GIORNO ERA TUTTA IMPEGNATA ALTROVE CON UNA PROVA.
Capisci?? troppe cose non tornano.

E quella del boing è la piu stupida copertura che abbiano mai creato. Un boing di quelle dimensioni che viaggia per minuti a pochi metri dal suolo non viene visto da nessuno, NON CADE, fà un buco piu piccolo delle sue dimensioni, non brucia NULLA nel perimetro della sua collisione (fogli bianchi puliti), e SI POLVERIZZA PURE LUI??
aldillà del dettaglio TROPPE COSE PUZZANO.

Ma ad ogni modo le cose che dicono i filmati non sono tirate fuori da giornalisti che s'improvvisano esperti, ma da commissioni di FISICI ARCHITETTI ED INGEGNERI puoi trovare in rete i video.

La maggior parte della gente compresi gli architetti che citi si attengono alla versione ufficiale perchè non essendocene un'altra tutt'ora chiara, TI PUOI PERMETTERE DI ACCUSARE GLI USA DEL DISASTRO????
L'alibi se lo so creato e il mondo lo rispetta per non far scoppiare incidenti diplomatici.

PENSATE COSA SUCCEDEREBBE IN AMERICA SE USCISSE FUORI UNA VERITA IN CUI IL GOVERNO è COINVOLTO E FAUTORE DEL DISASTRo...
altro che guerra civile...

Rio Pacheco ha detto...

Ale...e tu vorresti andare a vivere negli USA e sposare QUESTO concetto di democrazia?

Per carità...resta nella vecchia e cara Europa che è meglio...

Con affetto.

Lolò ha detto...

No lulo. E' che spesso si parla senza dire niente (un pò come te nel tuo commento eheh). Intendo dire che non si argomenta mai, ma ci si limita a dire 2 cosette e "è una cospirazione" oppure "i soliti matti che vedono cospirazioni ovunque". Invece Ale ha portato uno dei numerosi documenti a favore della tesi cospirazionistica, mentre byb un sito ben fatto che cerca di dare spiegazioni a riguardo, e lo ringraziavo per questo (dato che personalmente è la prima volta che vedo una risposta alle accuse cospirazionistiche, e penso sia interessante).
E' importante il contributo. Ad es, tu non hai dato alcun contributo.
Scherzo :P

byb ha detto...

@alessandro!

la maggior parte dei video che ho vsito in rete finora, non riportava valutazioni di commissioni di ingegneri o architetti strutturali, al politecnico di milano, che bene o male frequento ancora, mi avevano spiegato dei possibili motivi del crollo delle strutture in acciaio prima dell'11 settembre, e dopo l'11 settembre, dal dipartimento strutturale, non mi pare qualcuno abbia gridato allo scandalo. nella maggior parte dei casi, i video "complottisti" che ho visto, riportano o dichiarazioni parziali, o opinioni di gente che non lavora con le strutture.


sul buco al pentagono, avevo più dubbi anche io, ma sempre nello stesso blog, sono riportate e tradotte, diverse spiegazioni. tra le quali alcune misurazioni delle foto, che dimostrerebbero il buco non essere più piccolo dell'aereo. personalmente mi è sembrato un lavoro ben fatto. e la presentazione di altri incidenti simili precedenti, ha in buona parte demolito i miei dubbi in merito.

sul perché ci siano stati movimenti strani della difesa, no, non ne ho idea.
ma informandosi si viene a sapere che alcuni uffici cia gridavano all'allarme da mesi, e apparentemente sono rimasti inascoltati. i servizi israeliani e inglesi, pare abbiano informato pochi giorni prima il governo americano che stava per succedere qualcosa.
sembra, pare.
ora come ora, ho il sospetto che l'attentato sia come ce lo hanno descritto le versioni ufficiali. ma che in qualche modo, si sia fatto in modo di non "disturbare" al queda mentre lo faceva.
sarebbe diverso da averlo organizzato, o perfino inscenato.
ma non molto meno grave.

Sim ha detto...

Old, ma sempre bene parlarne.