mercoledì 15 ottobre 2008

Ale - L'omosessualità - La scuola #1



L'altro ieri ho visto una puntata della serie skins, che mi ha fatto partorire il tema di questo post.
Uno dei protagonisti Maxxie, porta in classe James.
Uno dei suoi amici gli fa notare che già lo conoscono.
Maxxie afferra la mano del compagno e lascia capire.
L'idea mi è piaciuta tantissimo, ma penso che effettivamente non sia una cosa proprio tanto frequente. Almeno in Italia. In Inghilterra può anche essere ...stanno avanti.. si sà.

Ad ogni modo la puntata mi ha fatto pensare alle superiori e al come ho vissuto la mia gaiezza in quel periodo. Cosi ho deciso di scriverne una piccola storia a puntate...
..vedremo come evolverà la cosa....

Ora come ora posso dire di aver avuto dei meravigliosi compagni di classe ma all'inizio credetti tutt'altra cosa....
Già dal primo anno sapevo di essee gay, ma non ne ero ancora pienamente consapevole.
Eppure qualcuno in classe se ne era già accorto, perchè il caro P. scrisse sul muro Alessandro gay.
Dopo aver fatto una sfuriata assurda per farglielo cancellare mostrandolo alla prof.di matematica.. (mitica Giuffry), iniziai a riflettere..... e capii.
Quelli erano anche gli anni del mio travolgente cambiamento fisico. Da pagnottella che ero inizia a maturare un corpo più maschile e definito. Penso a quegli anni come un mix di felicità arrabbiature insoddisfazione e allo stesso tempo spensieratezza.
Nel cervello mi balenavano miliardi di idee e di dubbi.

In secondo scoprii che un mio compagno di classe, di cui non avevo affatto una bella immagine :P, stava "troppo" e quasi morbosamente appiccicato ad un compagno di classe, che diciamolo all'epoca beneficiava anche delle mie attenzioni. Il tizio "anomalo" in questione è l'odierno K... verso il quale nutro un sacco di affetto... ma che all'epoca... non mi andava PROPRIO GIU!... troppo scontroso e spocchioso per me.. classico sempliciotto tontolone qual ero...e forse sono.
Iniziai a capire che anche lui tanto "normale" non era, perchè si comportava con dei modi che ritenevo in qualche modo familiari... simili ai miei.
I mesi passavano e dentro di me, compresi che era giunta l'ora di ammettere a me stesso chi ero.. ma per farlo dovevo innanzi tutto DIRLO a qualcuno. Solo cosi' avrei preso coscienza del fatto.
Ecco che entra in gioco Sara, mia amica dalle medie, che il cielo ha voluto farmi ritrovare anche alle superiori. Immaginate Grace. Ora immaginate Will... bene eravamo noi. Condividevamo tutto, anche il letto in vacanza. Eravamo pappa e ciccia, inseparabili... ma giunti alla seconda estate delle superiori, sentii che era giunta l'ora di dirglielo. DOVEVO. Stavo esplodendo. Non potevo piu rimandare, dovevo iniziare a vivere veramente.
Era il 17 luglio. Avevevamo 16anni. La sera prima le dissi... domani ti porto a villa Carpegna, e ti dirò qualcosa di molto importante su di me... la sua insistenza nel voler subito sapere mi fece sbilanciare dicendole: "Sara una di queste cose è vera"... dissi tre fregnacce e una verità... "io sono gay". Il fatidico giorno arrivò. Dopo un ennesimo pranzo allegro assieme, arrivati al parco le dissi... Sara quale pensi che sia la vera delle quattro? Lei disse tutte quelle sbagliate.. la guardi e le dissi.." Sara sono gay, stò con un ragazzo".... (rainbow boy). .... si tutto il blog c'ha implicazioni con il mio passato... lo so lo so. Lei la prese benissimo, e questo fu una vera manna dal cielo per il mio sviluppo psico-sociale.
Ad ogni modo..da quel giorno iniziai a vivere e respirare veramente. Non potete capire che soddisfazione confidare ciò che pensavo veramente e chi mi piaceva VERAMENTE.
L'inizio del terzo si avvicinava, ma pochi giorni prima chattai con uno sconosciuto di nome F.
F. mi disse di conoscere K. e questo portò a una serie di scoppiettanti conseguenze.... il terzo fù l'anno della "svolta".... ma non tanto per mia volontà.....

Fine prima parte...

Ale!

19 commenti:

Rio Pacheco ha detto...

Bello Ale, bello e interessante la tua esperienza di vita vissuta!!

Ps: sei consapevole così di attirare le suocere? ( me compreso :D )

Simone86 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Alessandro! ha detto...

Oddio dolce ^^

'nsomma sto Sim ricorre nelle storie di tutti! :D

Ale83 ha detto...

Grande ale, aspettiamo il seguito anke se nn ci hai detto come vi eravate conosciuti tu e rainbow...e poi aspettiamo l'autobiografia di lolò,ovviamente:)

Cuorediporco ha detto...

Ragazzi, mi sono innamorato di voi! MA QUANTO MI PIACETE??? Grazie a Spette e River (sono arrivato qui grazie ai vostri commenti là) inserirò il vostro blog assolutamente tra i preferiti! :D

Lolò ha detto...

BENVENUTO fra noi! :D
La community aspettava giusto giusto un toscanaccio! :D
Ci sentiamo in chat per le presentazioni ;)

rainbowboy ha detto...

:)

Sim ha detto...

Cuore da quand'è che sei toscanaccio? :D

Signori è bello fare la guest star.

Lolò ha detto...

Io l'ho dato per socntato che Cuore sia toscano, perchè nel profilo c'è scritto:
Ubicazione: Firenze

Erro?

Dago ha detto...

Ogni volta che leggo un piccolo racconto di quel passaggio cruciale ed essenziale nella vita di ognuno di noi, quando tutto il nostro io interiore prende possesso del nostro corpo perche' stanco di essere relegato alla nostra mente, in un'esplosione che fa fatica ad uscire per il troppo tempo che lo abbiamo tenuto dentro, quando ci trema la voce, per quanto ci batte forte il cuore, con quella sensazione di un avere un pugno sullo stomaco e col desiderio di liberarcene per sempre, ogni volta che leggo tutto questo, sono felice come allora.

Cuorediporco ha detto...

Ahahahah macché toscanaccio! Sono della terra del pecorino e del porceddu (che non ho mai mangiato però)! :D

Lolò ha detto...

Un ALTRO SARDO!? :D
Come se già non ci bastassero Gigi e Rio! :D
Benvenuto lo stesso ;)
I sardi son sempre i benvenuti a prescindere

LeMon ha detto...

Ragazzi vi ammiro per il vostro coraggio! per quello che siete cioè voi stessi!

un giorno lo sarò anch'io...forse quando meno me l'aspetto!

Cla ha detto...

ciao!

leggo il vostro blog da un po' di tempo ma non ho mai commentato...la tua storia è veramente bella, è bello sentire parlare dei propri sentimenti liberamente e tu e Lolò siete davvero carini!!!

Lolò ha detto...

Grazie cla :)
Ma se qui c'è qualcuno di veramente carino, quello è Cotone :D

Continua a seguirci! Un saluto alla Liguria!

Moony ha detto...

Quindi Rainbow boy, lo stesso che ha scritto un commento in questa discussione, è stato il tuo primo amorino?

Alessandro! ha detto...

Grazie Cla...
Sappi che cotone ha vinto!
è il piu simpatico di tutti ;)


Si rainwbow fu il mio primo ragazzo.
Son passati piu di sei anni.

Stay tuned on the story ;)

rainbowboy ha detto...

oddio ma chi è sto cotone!? Mi so perso qlksa? :S

Anonimo ha detto...

SIMONE86

Eh eh... ho vissuto una esperienza simile anche io... ma la prima persona a cui lo dissi non era la mia grace... la mia graci si chiama Fabiana, abbiamo fatto elementari, medie, superiori e 2 anni universitari insieme... è praticamente un pezzo di me, e senza di lei potrei anche morire credo... ma per paura di perderla non fu lei la prima persona a cui confidai di me stesso...
Come te iniziai a capirlo nei primi anni del liceo, all'inizio facendo finta di non vedere, poi piano piano mi rendevo conto che non poteva andare così... e un giorno, mentre facevo il secondo, mi resi conto... ero negli spogliatoi dopo la palestra, e avevo un compagno di classe che è russo, si chiama Vladimir, e dio solo sa che caspita di Statua fosse... sta di fatto che quella mattina, si spogliò per farsi la doccia in palestra e io ne rimasi DEVASTATO :D
Avevo capito, ero gay, dovevo accettarlo per forza! :)
Piano piano ne presi sempre + coscienza e mi abituai all'idea, ma mi sentivo solo, davvero tanto... Così, decisi di dirlo a Lucia, una mia grande amica. LE mandai un sms dicendole che volevo parlarle di una cosa nel pomeriggio e se potevo passare da lei... Lei, naturalmente, diede la sua disponibilità... Andai da lei e mentre provavo a dirglielo, cominciai a piangere, per la troppa paura di perderla. E invece mi disse: oddio simo, mi hai fatto prendere un colpo! kissà cosa mi credevo! Dall'sms che mi hai mandato pensavo a chissà quale tragedia :D"
mi ha abbracciato forte e da li ci siamo uniti ancora di +. E poi ho cominciato ad aprirmi molto, anche con altre persone. Lo dissi anche ai miei, un venerdi di novembre. Poi conobbi K. (c'è un po nella vita de tutti sto K. :D), che fu il mio primo ragazzo per altro :) ah ah :) che bimbi che eravamo :)