sabato 18 ottobre 2008

Maledetta questa tesi.



A gennaio scelsi il relatore.
A febbraio mentre facevo gli esami già stavo studiando ed iniziando a scrivere il primo capitolo.
L'argomento ovviamente non lo scelsi direttamente io, perchè l'ambito della tesi era nuovo per me, e per questo interessante. Essendo nuovo del settore, mi affidai al relatore.
A Giugno completai il secondo capitolo dopo MILIARDI di correzioni.
A Fine giugno arriva la notizia che del relatore capo, che l'argomento della tesi doveva cambiare perchè non mi ci stavo impegnando abbastanza.
Dopo tremila scambi di email e mille incazzature, scelgo un'altra strada simile ma più semplice.
A settembre mi ritrovo quasi DA CAPO, a leggermi due libri in quindici giorni di un neuroscienziato per affrontare la nuova tesi.
Tutto settembre se ne va a puttane solo per il primo capitolo e le sue RIMILLE correzioni.
Stiamo a metà ottobre; avevo scritto un secondo capitolo. E metà del terzo.... non chè l'inizio del quarto.
Ieri arrivano le mille correzioni del secondo. E l'annullamento di tutto quello che avevo fatto nel terzo e quarto.
Non andavano bene perchè mi ero preso troppa libertà di pensiero.
Le cose che devo dire devono rispecchiare TOTALMENTE il pensiero del mio tuotor e del movimento che c'è dietro al loro modo di lavorare e studiare.
Io ero soddisfatto di quello che avevo scritto perchè rispecchiava una grande crescita professionale e teorica acquisita in questi mesi. Ma niente tutto da rifare.. perchè devo pensare come pensano loro. Devo scrivere come scrivono loro. Devo usare le forme retoriche che usano loro. DEvo usare le immagini che usano loro.

Sono incazzato di brutto.
Mancano venti giorni alla consegna e metà tesi è ancora DA IMPOSTARE!
CHE CAXXO PORCA PUTTANAAAAAAAAA!

Bhè però cosi stai apprendendo mi ha detto.
Si è vero sto apprendendo a ragionare col loro cervello più che col mio.
Soprattutto sto apprendendo in un momento in cui mi sarei dovuto proccupare della formattazione della tesi piuttosto che del suo progetto.
Io sono del tutto intenzionato a studiare anche dopo la tesi che bisogno c'è di farmi perdere cosi tanto tempo appresso una fottuta tesi che NESSUNO E RIPETO NESSUNO leggerà o ascolterà alla mia esposizione?

Sono depresso e incazzato.

Ho iniziato a gennaio sei mesi prima di tutti per poter stare tranquillo e grazie alla mia ambizione del caxxo di fare qualcosa in più, l'argomento più difficile, la scelta meno facile, mi sono ritrovato in mezzo al cacca e a mille STRONZE difficoltà.

Ale!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma credi di essere l'unico in queste condizioni? Non fare la vittima e accetta che così gira il mondo... Certo cose è possibile cambiarle, altre no: quindi lamentati poco e pensa a fer ciò che ti dicono... è una tesi triennale, e non vale un cazzo! :D

manu ha detto...

Ale......non ti ho mai letto così INCAZZATO!!! non vorrei essere vicino a te ora: mi prenderei un libro in testa eehhhhh.
Dai ce la farai alla grandeeee!!!

Alessandro! ha detto...

Scusa anonimo, la prossima volta ti consulterò prima di scrivere un post.

Cla ha detto...

dai dai dai che l'impegno paga e poi mi sembra una bella sfida no?
in bocca al lupo!!!