giovedì 6 novembre 2008

Io il mio boy e la Dark.



Sabato scorso,ho avuto modo di andare a Lucca al locale gay,HUB insieme al mio ragazzo. Ambiente un po rinnovato e in più una grande Dark
Morale...

Alla fine,io e il mio ragazzo ci siamo appartati in dark, quando dietro di lui spunta un ragazzo che inizia ad infilargli la mano dappertutto.

Il mio boy a tutto questo si è molto eccitato,infatti poco dopo la cosa è finita in un rapporto a tre.
Sul momento a me,tutto questo è piaciuto fino alla fine,poi dopo uscito dal locale mi sono sentito sporco
A voi è mai accaduto?

Nuovo appuntamento con la rubrica "Parliamone al quadrato!"...
La scorsa volta abbiamo parlato del tenersi per mano in pubblico.....

Oggi voglio parlare della "coppia gay".


Il sito
gay truth sostiene che le relazioni tra individui dello stesso sesso sono destinati a durare meno e ad essere molto più instabili di quelle etero.
Il sito giustifica il fatto sostenendo che siano implicate, la scarsa integrazione sociale, l'emarginazione, le dinamiche sociali, i difficili rapporti con la famiglia e via dicendo.
Praticamente tendiamo a tradire o quanto meno a lasciare il proprio partner per via della nostra condizione sociale.

Voi che ne pensate?


La testimonianza del ragazzo di prima mi fa pensare piuttosto ad individui che non vogliono rinunciare a niente piuttosto che a delle vittime del sistema.

Gli istinti ce li abbiamo tutti però dobbiamo anche saperli domare.. non siamo animali.

Una coppia che si concede tutto... quanto può durare? E soprattutto quanto può dirsi coppia?


Perdonatemi se sembro saccente o poco "aperto", la mia è solo una riflessione su una situazione che mai accetterei nella mia visione di coppia.
Tutta la magia e quel feeling che ci rende felici ed unici, verrebbero spazzati via in un momento se io e Lolò ci concedessimo certe libertà.
E non facciamo la distinzione ma una cosa è l'amore e una cosa è il sesso... perchè non ci credo.


Come puoi pensare di fondare le basi di una vita in comune, la condivisione di una casa o degli affetti con una persona che vedi chinata davanti ad un estraneo??

Io personalmente non ce la farei mai.
e voi che ne pensate di questa "libertà" non esclusiva ma molto diffusa tra i gay...?????????

BASTAAAAAAAA!
Stupidi stupidi stupidi uomini gay! (direbbe Iroox)

Ale!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

io credo che l'amore, oltre ad essere un sentimento che ci fa sentire bene con un'altra persona, sia anche una scelta che deve essere condivisa. se amo una persona e sono riamato e decidiamo di instaurare una relazione di coppia allora per me (e sottolineo 'per me') l'amore diventa scelta di fedeltà e rispetto e dialogo. nessuno ha detto che sia facile, anzi: i momenti difficili, le crisi e le tentazioni sono tante, ma sono nulla davanti alla felicità di stare con chi si ama. tutto ciò richiede impegno e l'impegno spaventa, etero e gay non c'è differenza. il tradimento o la coppia aperta sono per me (e sottolineo 'per me')spie che rivelano che un rapporto di coppia è in crisi. ad ognuno sta poi decidere come.

Miss Sfranta Lazio

Miss Sfranta Lazio ha detto...

ad ognuno sta poi decidere come uscirne.


mi ero dimenticato 'uscirne', pardon.


Miss

abelson ha detto...

iniziando a leggere il post per un attimo ho avuto paura che stavi raccontando una vostra esperienza, mi stava crollando un mito, per me voi siete la coppia gay del mulino bianco, e così dovete restare, carini, puliti e fedeli.

ovviamente questo chiarisce anche la mia opinione riguardo l'argomento del post.

Cla ha detto...

quoto chi ha scritto sopra di me e aggiungo che "chi mangia bene a casa propria non va a mangiare in casa d'altri"!! ;oP

è vero siete troppo la coppia del mulino bianco, dolcissimi!!!

bacici

Sim ha detto...

Oh, e viva il ménage à trois.

Lolò ha detto...

La coppia gay del mulino bianco!!! :D
Questa mi mancava!

Gigi ha detto...

uhauahuahauahauah anke io pensavo stessi raccontando una tua avventura all'inizio... =)
Grande Miss Sfranta, condivido ogni tua parola.
Nel momento in cui uno cede alle tentazioni non si può già più parlare di amore. Io non vado a cercare altrove ciò che so di trovare nella persona che amo. Ma proprio perchè non ne sento l'esigenza, il bisogno. E spero, anzi pretendo, che chi stia con me condivida questa stessa visione. Se c'è qualcosa che non va, si sente, si percepisce e se ne parla insieme. In due, faccia a faccia, possibilmente prima di finire in una dark room con uno sconosciuto che tra le altre cose avrei pure preso a testate. Purtroppo però come diceva la buon'anima di Seneca "Errare Humanum Est" e io sono uno che prima sbaglia e dopo, solo dopo,fottutamente dopo si accorge di averlo fatto. Quando se ne accorge.

rokko tarokko ha detto...

il terzo in una coppia non credo ke sia una prerogativa gay, ci sono tantissime coppie etero ke lo cercano, solo ke non fa notizia.

signorino tumistufi ha detto...

concordo nella teoria che i rapporti omosessuali durino in media meno rispetto a quelli etero..proprio per le cause citate.

Anonimo ha detto...

sottoscrivo ogni tua singola parola: io in amore sono esclusivista. l'idea di dividere la persona che amo con qualcun'altro la trovo veramente aberrante. e poi il sesso non è una semplice attività fisica, per me ha mille implicazioni che si legano al rispetto per l'altro e per il proprio corpo...inoltre la fedeltà è uno dei valori cardine su cui costruire un rapporto solido e duraturo... per cui le dark room le lascio volentieri agli altri...contenti loro..contenti tutti!!!

william