martedì 17 febbraio 2009

Chris è dispiaciuto.



Le parole non bastano per esprimere la mia tristezza.
Sto cercando comprensione da parte del mio pastore spirituale, di mia madre e dei miei cari.
Con l’aiuto di Dio diventerò una persona migliore”.


Queste le parole di Chris Brown all'indomani della selvaggia azzuffata con la sua (ex?) ragazza Rihanna tenutasi nella Lamborghini di lui. La poveraccia però non ha reagito conficcandogli l'umbrella nel sedere ma c'ha rimediato
lividi sul viso, morsi su un braccio e sulle dita, un labbro rotto e il naso sanguinante motivo per cui si sarebbe poi dovuta curare al Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles. Insomma mai S.O.S. è stata canzone più appropriata.

La ragazza ha rimandato i concerti e non si presentata ai Grammy award; idem il neopentito in cerca del perdono di Dio. Ipocrisia galoppante 5 stelle su 5.

Per lui è andata anche peggio; sono stati bloccate tutte le pubblicità di cui era protagonista.

Si aprono le scommesse: Rihanna lo rinviterà sotto il suo umbrella?
Infondo alle donne piace cosi tanto l'uomo rude e servaggio.

Ale!

1 commento:

Anonimo ha detto...

ve bene che è semplice gossip...ma la vena in fronte mi pulsa lo stesso :@ quanto mi fa incazzare la violenza sulle donne...quanto mi fa incazzare la violenza ingiustificata, in genere! prima pecchi poi vuoi il perdono...troppo comodo. se fossi nel suo pastore, gli consiglierei di lanciarsi con un paracadute a culo nudo su un campo di cactus per espiare la sua colpa. vedrai come se lo ricordo per il futuro!
che rabbia...