sabato 21 febbraio 2009

Serenità meglio che felicità.



Scusate sebbene in ritardo,,, ieri è morta la connessione adsl e oggi pomeriggio la corrente.... alla fine scrivo quello che mi sta facendo inalberare da diverse ore.

Il Povia che qualche sera avevamo deciso di trattare con l'indifferenza piuttosto che dedicargli addirittura una manifestazione ,ieri sera l'ha fatta TROPPO GROSSA; cosi tanto da avermi fatto desiderare la fine della sua esistenza, altro che manifestazione... incontramose Giusè.

Ha cantato una versione speciale acustica della sua canzone LUCA ERA GAY, accompagnato da un tizio che dietro di lui cambiava e mostrava dei disegni, tipo storyboard della canzone, che concludevano con il disegno di un PENE SBARRATO ed una VAGINA SORRIDENTE.

Il trash non poteva che EVOLVERE.
Nell'ultima parte della canzone fanno la sua comparsa due sposini... che non fanno in tempo a posizionarsi sul palco che DEVONO iniziare a limonare di brutto.... PARTONO GLI APPLAUSI.... ma il trash DOVEVA EVOLVERE ANCORA.
Mentre la corista urla, lui si alza sorridente e con atteggiamento fiero, solleva il cartellone su cui c'è scritto SERENITÀ' MEGLIO CHE FELICITA'.
Insomma meglio la serenità (ma dove?) ottenibile da un matrimonio o da uno stile di vita eterosessuale, piuttosto che la felicità vivendo da omosessuali.
A parte il "ma anche no".... quello che mi ha fatto letteralmente infervorare è stata l'esplosione di applausi che ha accompagnato il cartello, il compiacimento di Povia e lo slimonamento dei due sposi del caxxo.

La ciliegina la si è avuta con Bonolis che subito dopo ha detto:
"alcuni potranno non condividere, ma questo palco garantisce la massima libertà d'espressione".

E se la canzone fosse stata Luca era ebreo? O Luca era mulatto (ora s'è sbiancato alla M.Jackson) e alla fine della canzone ci fosse stato lo stesso cartello... bhè... l'avremmo potuta chiamare libertà d'espressione??
O avremmo parlato di xenofobia?

Da quando all'omofobia anche se subdola e celata va garantita libertà d'espressione?

Perchè continuo ad incazzarmi?

Perchè NESSUNO DEL PUBBLICO AVEVA UN POMODORO CON SE O QUANTO MENO UN PO' D'ARIA NEI POLMONI PER FISCHIARE A QUEL COGLIONE PROVOCATORE DEL CAXXO?

GIA STIAMO NEL MEDIOEVO IN ITALIA, ABBIAMO BISOGNO PURE DEI CANTAUTORI PROVOCATORI ?

M'insegnate ad essere indifferente?!!


ODDIO LO VOJO SOTTO LE MIE MANI QUELLO STRONZO

Ps preparatevi al libro e al film di LUCA ERA GAY.
Parole di Povia.

FANCULO!

Ale!

10 commenti:

Riccardo ha detto...

Io Ale ormai sono arrivato a fregarmene... Certo se l'avessi sotto mano gli spaccherei le ossa volentieri, ma in mancanza di lui tra le mani a modi pongo me ne sto buono aspettando il suo declino mediatico che non preoccuparti arriverà a breve secondo me....

Anche protestare in piazza ormai non so a che pro servirebbe, gli si farebbe ancora più pubblicità; l'unica cosa, secondo me, è sfruttare l'occasione dataci dal piccionofilo per sensibilizzare la gente che si conosce riguardo qst'argomento, cercando proprio di far capire loro, anche se casomai non sanno della nostra omosessualità, che qll che professa Povia è una cazzata e sfruttandolo a modi capro espiatorio, perchè ovviamente i discorsi vengono meglio quando si può sfottere o sputtanare qualcuno (es: "Mai hai sentito queli figlio di troia di Povia che si è messo a dire?") XD

MirkoS ha detto...

Ciò che mette tristezza non è la provocazione fatta dal palco da Povia piuttosto gli applausi del pubblico.

Mi mette tristezza e anche paura questa incapacità dell'italiano medio di evolversi complice anche una Chiesa vecchia e decrepita ed una formazione scolastica deficitaria.

Anonimo ha detto...

Per ora sono svuotato. Ho già scritto e detto di tutto. L'unica cosa che mi viene è mandare un paparazzo a cercare 'sto Luca e controllare che la sua eterosessualità stia bene.

Anonimo ha detto...

e...questo è pure entrato nei tre finalisti??? Nooooooooooooooo non si puòòòòòòòòòòòòòòòòòò!
Spengo la tv e mi leggo un libro: almeno avrò un pò più di cultura e meno incazzatura!!!
OT Un abbraccio grosso a Simone. Stategli vicino :D

Luca ha detto...

non riesco a provare sensazioni diverse che non quelle dei conati di vomito... libertà di espressione??? davvero ale, se avessero fatto na canzone "luca era nero, adesso s'è sbiancato, guarda mo quant'è piu contento" vedemo ndo la mettevano la libertà di espressione... eppure il concetto non mi sembra tanto difficile da capire, anche per persone mentalmente limitate... mah, sarò troppo fiducioso io

abelson ha detto...

quest'uomo mi fa orrore.

tutta questa macchinazione palesemente studiata a tavolino mi disgusta.

la risposta del pubblico mi fa paura, sinceramente ho paura.

Anonimo ha detto...

Oddio questa Arisa è magnificamente NERD!
Per quanto riguarda Povia... Beh, se non ci fosse da piangere, potremmo riderci su fragorosamente!
Hai pienamente ragione!
Ha vinto il premio della sala stampa?!!! No va beh!

Anonimo ha detto...

Almeno non ha vinto!

Anonimo ha detto...

rick ha già dato voce ai miei pensieri, sono in totale accordo con lui...
dopo che la polemica si sarà sgonfiata e della sua "canzone" sarà rimasto solo il ricordo dei cartelli ridicoli che presentava,
l'unica cosa che mi sento di augurare a povia è un saluto e una dritta per un nuovo lavoro : "belin, se vedemo in tel campo a catar su le zucche" (= bellino, ci vediamo nel campo a cavar su le zucche)
ormai la carta cantante/polemica se l'è bruciata :D

Anonimo ha detto...

imparato molto