domenica 15 febbraio 2009

Venerdì sera: RAF



Venerdi sera io, la mamy e la sister, siamo andati a vedere il concerto romano di Raf, nostro idolo praticamente da sempre.
Conosco ogni singolo commento negativo che le vostre acide menti stanno elaborando ora... ma per noi RAF è RAF. Guai a chi ce lo tocca.

Dopo un'ora e mezzo di macchina per arrivare al quartiere costruito dal duce, Eur, siamo arrivati in tempo in tempo per mangiarci un panino e gustarci a luci accesse una discutibile scenografia.


Ste meduse che salivano e scendevano sui musicisti in base alla musica della canzone suonata... erano inquietanti.

Tutta via i colori e i video dietro sono sempre azzeccatissimi, anche se quest'anno le meduse infastidivano le immagini sullo sfondo.
La gente era più esaltata che mai, e faceva bene.

L'ho adorato quando si è seduto al piano e ha suonato accompagnandosi da solo "è quali l'alba" e "ossigeno".
Proprio a metà di quest'ultima si aggiunge inaspettatamente la band, con un effetto esplosivo e fomentante. Adoro.
Vi ripropongo le due canzoni che più ho apprezzato....
PS Se sentite una ragazza ed un ragazzo cantare... io e mia sorella ci dissociamo.... :-P !

Ossigeno



Infinito



Se questo è amore amoreeeeeeeeeeee... INFINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIITOOOOOOOOOOOOOOOO!

Ale!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Le meduse fanno impressione, potevano risparmiarsele; però Raf è sempre Raf ;-)

Lorenzo

Lelo ha detto...

Oddio oddio oddio!!!
Ke steccate allucinanti ke ho preso!!!
Vabbè vabbè XD

IL chitarrista <3

rainbowboy ha detto...

:)

Cla ha detto...

io adoro raf! il primo concerto suo che ho visto era "cannibali" qui a genova!!!