sabato 21 febbraio 2009

W ARISA

Ok.. Ammetto di essere così banale da esser stato contento per la vittoria di Arisa, proposta insolita e singolare fra i giovani di questo Festival di Sanremo 2009.

Mi sta simpatica.. La sua personalità e il suo carattere vengono fuori in ogni momento.. Ad esempio nel momento della proclamazione del vincitore., in cui fa quella faccia come a dire "oddio no, è troppo per me", fino a giungere a quel tenero "grazie a tutti, non piango più" :)



Che poi ho scoperto che:

- all'anagrafe si chiama Rosalba Pippa;
- ha un diploma di Estestista;
- Arisa e' un acronimo familiare. A come Antonio: il padre. R come Rosalba. I come Isabella: la sorella di 20 anni. S come Sabrina: l'altra sorella di 17 anni. A come Assunta: la mamma casalinga.

Sapevatelo!

PS: Non voglio commentare la subdola provocazione di Povia di ieri sera, perchè mi inalbererei;
PPS: Secondo me vince proprio lui (è solo per gufare un pò)

Lolò

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Secondo me mente, come tutti. È un genio intrappolato nel corpo di un cesso Ideal Standard.

Miyazawa ha detto...

E' un misto tra Charlot di Chaplin e Gelsomina di Giulietta Masina. (avrò esagerato? O_o) Ho ascoltato l'album su dada.it ed è caruccetto, canzoni belline ascoltabili, con un senso (e si potrebbe già gridare al miracolo visti certi testi che circolano)... in più è stralunata e la cosa mi piace!!
- Ossequi - :)

abelson ha detto...

era passata mezzanotte, ho cambiato canale c'era lei e mi ha rapito, la trovo eccezionale nel suo essere finalmente qualcosa di diverso.

la canzone mi ricorda le vecchie sigle dei cartoni animati anni '70 tipo candy candy prima dell'avvento di cristina d'avena.

Rio Pacheco ha detto...

Oh posso dire che a me la canzone proprio mi dice niente? Poi fare l'amore per ore per ore per ore... see te piacerebbe!! Hai visto sotto quegli occhiali da nerd che stramaialona si cela...