mercoledì 8 aprile 2009

News dal mondo


L'ex primo ministro britannico Tony Blair, dopo essersi convertito al cattolicesimo, rilascia un'intervista alla rivista gay Attitude:

“Ci sono molte e grandi cose che la Chiesa cattolica fa, e ci sono molte fantastiche cose per le quali il Papa si batte, ma penso che quello che sia interessante è che se andiamo in qualsiasi Chiesa cattolica, in modo particolare quelle molto frequentate, e si fa un sondaggio, si rimarrà sorpresi di come le persone abbiano una mentalità liberale. Ciò che la gente spesso dimentica, per esempio, è che l’intera loro ragion d’essere di Gesù o anche del profeta Maometto, fosse il cambiamento del modo di pensare tradizionale della gente”.

Parole sacrosante, la società va avanti, la gente cambia modo di pensare (anche se in Italia accade con estrema lentezza) e la chiesa dovrebbe tenerne conto. Anche perchè se l'omosessualità deve essere ritenuta peccato in base a quanto scritto dalle sacre scritture, dovremmo tenere conto di tante altri peccatucci, per niente male in quanto a creatività e assurdità.
Poi un uomo di quell'età, che ha fatto una certa carriera, quindi si presume sia estremamente intelligente, come fa a diventare cattolico a quell'età?
Boh!!




Lady Ciccone, fiera delle sue origini italiche, precisamente abruzzesi, precisamente aquilane, ha deciso di rendere omaggio alla terra dei suoi nonni e alle famiglie colpite dal disastro, donando circa 500 mila dollari.
Che dire.
UN GRANDE.. GRANDISSIMO APPLAUSO.
Per quanto folle, sta tizia ha un buon cuore... vedi le mille adozioni africane!



Sua maestà, rappresentante di Dio in terra, RE,... anzi REGINA dell'umiltà e della modestia, prega assiduamente per le anime dei deceduti abruzzesi, sin dal primo giorno della notizia, e confida che il signore stia vicino ai sopravvissuti.
Si scusa di non poter fare una visita imminentemente, perchè sta per iniziare la settimana del mistero della resurrezione. Cioè cazzo.. c'ha una settimana de rituali vudù da mandà avanti assolutamente prioritari rispetto a le migliaia de famiglie che ora soffrono.
Sicuramente la gente sarà più felice cosi.
Sapere che il Papa ha lasciato gli impegni ordinari per occuparsi dei figliuoli sarebbe davvero troppo..... anzi se vogliamo dirla tutta..... sapere che il papa ti sta venendo a trovare dopo aver subito un disastro simile ... io PERSONALMENTE SOGGETTIVAMENTE SINGOLARMENTE la riterrei quasi la ciliegina al cianuro su una torta a base di arsenico.

Ad ogni modo poco cinismo... siamo obiettivi.... riflettiamo su queste parole!

Il Papa: “Carissimi - ha detto - appena possibile spero di venire a trovarvi. Sappiate che il papa prega per tutti, implorando la misericordia del Signore per i defunti, e per i familiari e i superstiti il conforto materno di Maria e il sostegno della speranza cristiana. Vi sono vicino SPIRITUALMENTE”.
Questa è la settimana santa; occasione per “inserirsi sempre più profondamente nel mistero pasquale”. “La Settimana santa, che per noi cristiani è la più importante dell’anno, ci permette di immergerci negli eventi centrali della redenzione” e da domani “i solenni riti del santo triduo ci permetteranno di ricordare la Passione, la morte e la risurrezione del Signore”.

Questioni di priorità.

Certo che fa comodo dire.. vi sto vicino spiritualmente e prego per voi.
Sarò un tipo troppo razionale, ma io i fatti li voglio vedere.. io voglio concretamente vederla questa partecipazione ecclesiastica. I riti se ne dovrebbero andare a farsi benedire di fronte alla tragedia della morte... fa troppo comodo dire... DIO LI HA CHIAMATI A SE.

Bah.

Ale il cinico.

6 commenti:

Gigi ha detto...

Non posso che dire "PAROLE SANTE".

Condivido TUTTO.

MirkoS ha detto...

Che il Papa se ne stia a Roma è forse un bene. Le forze dell'ordine, i vigili, la protezione civile devono pensare ad aiutare i terremotati e non pensare alla sfilata del Papa.

rainbowboy ha detto...

scusate se vado fuori tema..ma ho trovato in giro per internet alcune discussioni su una possibile relazione tra gli esperimenti che si svolgono al cern(il famoso acceleratore di particelle) e anche nei centri di fisica nucleare del gran sasso e il terremoto...secondo voi vista l'atipicità di questo sciame sismico che si sta verificando da dicembre(guarda un po') è possibile qualche rapporto di causa-effetto o l'ipotesi è troppo dietrologica?!

Riccardo ha detto...

@Rainbowboys:
secondo me è una casualità. Sia perché da quanto mi risulta l'acceleratore del Cern è ancora in manutenzione a causa di un guasto all'impianto di raffreddamento dei superconduttori, sia perché lo sciame è giustificabile dal fatto che l'energia che si immagazzina nelle rocce durante lo spostamento delle placche tettoniche non viene mai rilasciato di colpo, ma a "piccoli gradini", e di energia lì mi sa che ce n'è tanta dal momento che l'Abruzzo è praticamente su una faglia e non ci sono state di recente (negli ultini decenni) molte scosse che indichino un rilascio di questa energia.

PS: mi scuso in anticipo se ho detto cazzate e correggetimi in tal caso ^^

rainbowboy ha detto...

no infatti dal punto di vista scientifico hai ragione tu mi sa..a me effettivamente questa tesi complottistica sa un po' di fantascienza alla fine..xò cmq non è da escludere in assoluto nei terremoti in generale che non ci siano anche cause umane..tipo l'anno scorso a cassino c'è stato uno sciame sismico di un paio di mesi si ritiene dovuto a ripetuti e decennali interventi nelle acque del sottosuolo(non ti saprei bene dire che tipo di interventi xkè sono ignorante in materia) quindi se già la natura è cattiva di suo meglio non rendersi complici..

Anonimo ha detto...

se non va in abruzzo fa male, se invece va, fa male lo stesso. bah...ci mettiamo d'accordo? stavolta dissento con ale. non sappiamo nulla se il vaticano elargirà denaro e come si comporterà. quando il papa si espone in prima persona circa tematiche morali ed etiche sono il primo a non condividere. così come spesso ho profonda avversione per certe prese di posizione assurde delle gerarchie ecclesiastiche. ma i giudizi che avete espresso li trovo un tantino pretestuosi: secondo me stiamo facendo un puerile processo alle intenzioni; ha detto che pregherà per le vittime. ora vogliamo evitare che preghi pure?? a sto punto dite voi cosa deve fare. gli mettiamo un elmetto, lo spediamo in abruzzo a spalare i calcinacci a calci in culo? oppure lo invitiamo a staccare un assegno davanti alle telecamere? dai...siamo onesti, qualsiasi cosa faccia, visto che molti di voi lo odiano (e avrete le vostre buone ragioni), sbaglierà sempre!! E allora sarebbe più onesto ammettere che ogni gesto, ogni frase, ogni affermazione del papa, vada contestata a priori in quanto soggetto deleterio. ecco... apprezzerei di più questo atteggiamento piuttosto che un pregiudizio ammantato di ovvietà e fine a se stesso che quasi sempre è sterile, improduttivo e per certi aspetti fastidioso.

william