domenica 5 aprile 2009

Non c'è due senza tre!

No no non ci bastava il CUCU.... fatto alla Merkel... che sebbene fosse inappropriato inopportuno e assolutamente fuori luogo visto l'incarico che ricopre... per lo meno era giustificabile in quanto commesso sul territorio della repubblica delle Banane.


Ora Berlusconi ha deciso di fare le cose in grande. Ha deciso di esportare Zelig in Europa.
Prima IL MISTER OBAMA da burino, ora la completa zoticonaggine facendosi aspettare dalla Merkel e saltando il silenzio per i caduti nella missione NATO.
Questo video riassume alla grande l'accaduto....



Oggi al TG mi sono davvero troppo divertito nel sentire Silvio dire di essere stato oggetto ci calunnie da parte della stampa italiana ...stesse parole da parte dell'ex radicale Capezzone (una barzelletta.. la massima esplicitazione della zozzonaggine di questi politici-sciampisti). Qualcuno potrebbe spiegare a questi gentili signori, che a calunniarlo non sono stati solo i giornali italiani ma anche quelli europei e mondiali? Qualcuno potrebbe far loro notare che anche i commensali del G20 si sono fatti grasse risate?


Gli italiani non meritano di farsi rappresentare dallo psiconano. Il peggio di un bausciadanno di immagine che provoca quest'ometto all'Italia è incalcolabile. Atteso dalla Merkel per la cerimonia sul ponte sul Reno, le ha fatto cenno che doveva terminare una telefonata. L'ha trattata come una serva e con lei il popolo tedesco. La telefonata è proseguita anche nel minuto di silenzio dedicato dai capi di Stato ai soldati caduti nelle missioni NATO. Chi muore giace e chi vive si dà pace al cellulare. I ragazzi che ho incontrato al Parlamento europeo di Bruxelles mi hanno spiegato che preferiscono farsi passare per greci, turchi, francesi, ma non italiani, si vergognano. Le nuove generazioni devono emigrare per mancanza di lavoro e nascondere la loro nazionalità. Chi a parte i piduisti, gli ex fascisti, i leghisti rinnegati vuole infatti essere associato ormai a Testa d'Asfalto?
Il Sublime Cafone non si accontenta di esporre l'Italia al ridicolo, ma, come nel suo costume, minaccia. Nei confronti della stampa italiana ha detto: "Mi calunniano, tentato da azioni dure". Non si è ancora espresso verso i media stranieri che lo hanno fatto a pezzi, di certo è solo questione di ore. Bild, Frankfurter Allgemeine, Le Figaro, Le Monde, El Mundo, BBC, Telegraph e molti altri sono in attesa delle sue "azioni dure".
Lo psiconano è più letale, più efficace dei manifestanti di Londra e Strasburgo nel distruggere le istituzioni. Si chiamino G20, NATO, regina di Inghilterra, Obama. Ma anche magistratura, parlamento, governo. Ha il tocco magico. Trasforma in sterco tutto ciò che tocca. Avete in mente Fini e Bossi quindici anni fa? Guardateli ora. Ecco, lui li ha ridotti così. Vi ricordate gli italiani che sostennero Mani Pulite, le monetine a Bottino Craxi che si chinò a raccoglierle? Oggi sono diversi. Culo, tette e calcio. Lui li ha fatti a sua immagine
(sbruffone) e di un ganassa (sparaballe). Un baganassa. Il e somiglianza.
Beppe Grillo.


Ok si come al solito.. populista e fazioso...
Però non vedo come possiate dissentire!

Ale!

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo ALE !!!
Penso esattamente lo stesso e posso garantirti che personalmente seguo molto le notizie che provengono da fuori italia...Sopratutto dalla spagna ed i giornalisti nn hai idea di come criticano selvaggemente berlusconi ed ahimè la stessa italia...rea di averlo votato...
Triste situazione :(

Comunque Besos a te ed a LOLO'...

Vostro ----> Ricardo Enrique ;)

Gigi ha detto...

La cosa che mi intristisce di più è che ha ancora troppi anni davanti per continuare a distruggere gli Italiani e l'immagine dell'Italia all'estero.

Allibito.

MirkoS ha detto...

ricordatevi sempre che la maggioranza degli italiani l'ha votato

Anonimo ha detto...

sino a quando non avremo una reale alternativa alla politica del bagaglino, sino a quando la sinistra non eliminerà quegli elementi ibridi, pronti a piegarsi al potere e a svilire le istanze di un vero e proprio partito democratico, laico e progressista al solo scopo di mantenere poltrona e privilegi di casta, il berlusconismo continuerà ad attecchiere e a dilagare e sarà difficilmente estirpabile.

william

fabio ha detto...

dopotutto sono gli italiani che lo hanno votato, lo rivoteranno se si ricandiderà.... costui mi fa desiderare
la secessione della mia regione (per fortuna, ma non si sa per quanto, non ancora contagiata dalla silvio-mania) dal resto dell'italia che per la maggior parte è ormai succube del cavaliere. potrei essere un nuovo bossi!!

fabio ha detto...

hai ragione william, la colpa del berlusconismo è imputabile anche alla sinistra. secondo me il successo di berlusconi dipende anche dall'ignoranza del popolo italiano che si lascia condizionare ed affascinare dai proclami del cavaliere. il problema quindi a mio avviso sta negli elettori...