sabato 4 aprile 2009

Riflessioni: Traffico - Mezzi - La capoeira - Il lavoro



Riflessioni
.. una rubrica per sfogarmi, dire qualche cazzata, e permettermi di farvi i fattacci miei..annoiandovi ovviamente.

Questa città mi sta facendo impazzire.

E' venerdi; sono le 17.30. Alle 18.30 ho lezione all'eurgym.
L'Eurgym sta a 20km da casa mia... io sono sulla Boccea, il centro sportivo all'Eur giustamente, sotto al palazzo dei Congressi. Per fortuna ho a portata di mano il Raccordo che mi ci porta in 18-22minuti a 120km/h. Altrimenti se dovevo passare per la città, non avrei mai potuto.
Sebbene il tempo di percorrenza sia esiguo, esco un'ora prima per sicurezza, sai Roma è strana ogni tanto incontri traffico.. anche se ieri non ce n'era motivo.
Come non detto appena entrato sul raccordo... IL BLOCCO ASSOLUTO.
Vabbè sto in anticipo.
Dopo mezz'ora prendo la Roma Fiumicino che mi lascerà a 300mt dalla destinazione.... BLOCCATA.
Però non è quel traffico statico... è un traffico stronzo... BLOCCO ASSOLUTO... alternato a momenti a 80km orari...un traffico in un certo senso STUPIDO ED IMMOTIVATO.
A metà autostrada.... l'orologio segnala che stava iniziando la mia lezione.
Un porca puttana viene urlato mentre la mano richiedeva violentemente al volante di presentargli l'airbag. Possibile che un giorno arrivo con 40 minuti d'anticipo ed un altro non arrivo proprio??
COSA DIAVOLO C'hA STA CITTÀ CHE SE PARALIZZA COSI!?
L'ansia era alle stelle, arrivare in ritardo quando diverse persone sono li ad aspettarti, soprattutto se lavori li da poco non è per niente divertente.
Dovevo fare qualcosa, la tizia che parlava al cellulare e si scordava di partire venendo superata da tutte le macchine circostanti, non aiutava la mia rabbia..... il volante continuava ad essere picchiato, mentre le mie corde vocali di propria iniziativa hanno articolato con tanto di testa fuori dal finestrino... BUTTA QUEL CAXXO DI CELLULARE E GUIDA PER LA MISERIA. Lo so... ROMA.. ti porta anche a questo.
L'orologio mi diceva che ero gia in ritardo di dieci minuti.. dovevo fare qualcosa... cosa??? CAMBIARSI MENTRE GUIDAVO.
Ebbene si... vi siete mai infilati ed allacciati le scarpe mentre la macchina è in corsa e si ferma in mezzo al traffico... bhè nun ce provate... dovete organizzare una sincronia di accelerazioni di rincorsa, guidare col ginocchio e frenare col freno a mano.
Per cambiarsi la maglietta poi è stato divertente... qualcuno si sarà fatto una risata.
Arrivo.... e olè tiro la borsa.. ed una fitta alla schiena mi paralizza... diavolo le due lezioni di pump si sono fatte sentire... porca zoccola E MO COME FACCIO... trangugio un moment dolorante mentre scendo nella palestra.. sperando che mi plachi anche il mal de cabeza che mi torturava.
La gente era evidentemente seccata ed aveva ragione... ma io non posso uscire piu di un'ora prima.....
Finita la lezione una flotta di ragazzi in bianco sono fermi davanti la sala ad aspettare con tamburi, e altri strumenti che sinceramente misconosco.
I tizi fanno parte del gruppo di Capoeira.
La cosa che colpisce la mia attenzione è la divisa.,, magliettina bianca aderente e pantaloni a vita bassa e aderenti sul deretano. Non so.. hanno una forma particolare.. MA GIURO che sono in grado di dare una parvenza dignitosa anche al sedere piu cadente e pieno.... figuratevi su un sedere ben fatto.....
Ho detto a Lolò che glieli avrei regalati.. e lui mi ha giustamente risposto dicendomi.. a chi lo fai il regalo a te o me!?? :D
C'è chi in un ragazzo guarda prima il viso, il petto, il bicipite, l'arnese, o quant'altro..... io guardo prima i colori... biondo-occhi azzurri - la "pelosità" e poi decisamente il fondo schiena :D
Tra l'altro ragazzi.. secondo me la Capoeira è davvero fica....... fanno delle specie di coreografia alla EDDY di TEKKEN, con capriole e capovolte assurde, poi combattono, suonano, cantano... ne so davvero davvero poco...ma sembra davvero intrigante.
Se avessi altre energie probabilmente frequenterei.. ma di palestra direi che ne faccio sin troppa.

Al ritorno, mi metto in auto tranquillo, sicuro di ritornare velocemente, come è sempre stato. Nonostante i km... la connessione autostradale mi permette un ritorno sempre contenuto nei 20 min. Appena mi metto in autostrada RIECCO LA FILA STRONZA.
Accelerazioni alternate a momenti di stasi. Dopo un po' si dissolve, senza alcuna ragione di intoppo.. e olè ... persi quei trenta minuti si ritorna a casa. CHE INCAZZATURA.

Stamani Rio mi ha voluto incontrare nella sua BREVISSIMA trasferta romana.
A mezzogiorno parto da casa dicendo alla nonna di stare da lei entro un'ora e mezzo.
Un autobus(dai sedili de tessuto lercio zozzo schifoso) e due metro per me.... un'ora e un quarto dopo arrivo al colosseo dove realizzo una TRISTE novità.
Per uscire dalla metro dieci minuti, per rientrare una fila che arrivava sotto al vecchio rudere. Non sarei mai tornato in tempo.
Morale della favola, dopo aver abbracciato il carissimo Rio, DORCE, dato un bacietto a Lolò, e conosciuto con sorpresa (giacchè me ne ero dimenticato) il presente Enrico(Aloha) rincaso dalla nonna, alle 15.15.

Dove voglio arrivare?
Questa città mi sta facendo diventare matto.
Se prendi la macchina e vai al centro sei un pazzo tutto bloccato.
Se prendi i mezzi è comunque tutto bloccato o arrivano tardi, o sono pieni e puzzano, o ci metti lo stesso tempo perchè si bloccano in mezzo al traffico insieme alle auto, che in una città del 21° secolo dovrebbero essere ESILIATE fuori dall'anello ferroviario o pagare un dazio esoso per poter varcare il confine.
Insomma la soluzione... forse è lo scooter.. affanculo l'auto.
Pensavo ad un Agility 125.. giusto per non farmi la trafila per prendere la patente e regalare altri soldi allo stato. Lo potete vedere nel foto collage in alto.

Altre news???
Si.
1) Stamani ho preso appuntamento con un dottore forse proprietario di una palestra in cui è presente uno studio fisioterapico in cerca di fisiokinesiterapisti... cioè?? mobilizzatori di arti sostanzialmente. La morte cerebrale del fisioterapista... ma nun se lamentamo... mejo quello de niente... vedemo cosa ne esce fuori... tra l'altro stà a Piazza Sempione,... per me irraggiungibile senza un motorino.. altro motivo dell'eventuale suo acquisto.
2) Penso troppo troppo spesso di provare a fare un "sei mesi" a Londra.... . quando mi passerà??
3) I due truzzi che scozzavano prodotti di scarto dell'apparato respiratorio sulla banchina della Metro a Termini e il sudiciume e la sporcizia trovata sui mezzi pubblici... possono essere motivo di questa mia ossessione?

GOOD... mi sono sfogato..
Mi sono guadagnato altri 10 giorni di sopravvivenza nella terra delle banane.

Ale!

10 commenti:

Supertramp ha detto...

uh come ti capisco!!
Milano è tale e quale in quanto a traffico.. solo che aggiungerei una cosa... quando per sbaglio ti va di culo, che becchi i semafori giusti, e arrivi in tempo dove devi andare, non c'è mai un buco di posto dove parcheggiare, un paio di volte ho girato tipo mezz'ora attorno alla mia palestra perdendo clamorosamente la lezione di boxe.. perchè poi non mi va di entrare con 20 minuti di ritardo.. traffico di merda.. non so dove sia peggio... forse Roma.. ma solo perchè è più grande come città..

Riccardo ha detto...

In bocca al lupo per il colloquio!!!

alessandra ha detto...

un povero ale mamma mia :( hai fatto bene a sfogarti!
anche io nel traffico ho fatto due macchiette con le scarpe!XD
avevo dei tacchi vertiginosi e non riuscivo a guidare ma nonostante tutto non demordevo, fin quando abbassando la frizione nn mi venne un crampo esageratoooo!al che fui costretta a toglierle e guidare scalza, cosa decisamente scomoda!quindi ora scendo sempre con le snaker per guidare e le scarpe fighe da mettere arrivata a destinazione!

MirkoS ha detto...

Già il mio lavoro mi stressa non poco, per evitare stress da guida da quando sono a Roma non ho mai portato l'auto al seguito. Devo dirti la verità che con i mezzi ci giro abbastanza bene, un pò sono avvantaggiato perché al momento vivo praticamente al centro di Roma. Le metro sono affollate senza dubbio, però se ti regoli con gli orari puoi anche viaggiare discretamente. Sicuramente è una città del terzo mondo in quanto a trasporti, solo due metro per una città enorme come Roma è vergognoso.

MirkoS ha detto...

Dimenticavo la cosa più importante: una foto di Lolò quando gli comprerai e gli fari indossare i pantaloni aderenti dei Capoeira :)

Manu ha detto...

Non ti sembra di essere troppo scazzato?
Capisco che le tue sono “riflessioni” ma vuoi un’alternativa? Eccoti la mia: dal paese parto alle 6.35 e arrivo sul posto di lavoro alle 8.20: 75 km x arrivare nel capoluogo regionale cambiando 2 mezzi pubblici: autobus e treno……e………per 1.085 euro mensili!
E……non posso sicuramente permettermi di utilizzare la macchina :(
Mi incazzo spesso ma penso a chi non lavora, a chi è peggio di me, a chi, col mio stipendio, ha moglie e magari figli da mantenere.
Post significativo però del casino che regna nelle città italiane!

Anonimo ha detto...

ma trasferitevi in massa nella grassa bologna...tanti fighi, buon cibo e città a misura d'uomo. io sono scappato da roma..per carità..bellissima...ma sporca, stressante, costosissima e invivibile. bologna sarà in mano ai pankabestia ma alcuni quartieri fuori le mura sono molto accoglienti e se vuoi farti un giro in centro prendi i mezzi che circolano sino a notte tarda e che sono collegati benissimo con le zone più importanti della città. mi spiace soltanto essere lontano dal mare e dalla mia casa a focene. cmq torno a roma per il tennis al foro italico a fine mese...difficile cancellare di colpo la capitale!!!

william

MirkoS ha detto...

@william io quest'anno piuttosto che agli internazionali di tennis andrei ai mondiali di nuoto: più interessanti :p

Rio Pacheco ha detto...

Cuore mio, ancora non ti ho ringraziato per il mega sforzo che hai fatto venendomi incontro, per una mezz'ora scarsa...davvero mi hai fatto tanto felice! Voi tutti in realtà, è stata una bella emozione :-) ne parliamo poi, perchè devo dirti pure un'altra cosa... W quel ponticello!! la prossima volta ci attacco un lucchetto ahahahha

Anonimo ha detto...

mirkos...i mondiali di nuoto ci sono a luglio. a fine aprile vado a vedere il tennis poi torno a luglio ovviamente per vedere il mio beniamino michael phelps. tanto non faccio un cazzo dalla mattina alla sera, quindi per il momento non me ne lascio scappare una.

william