mercoledì 11 novembre 2009

Contraddizioni all'italiana.

http://www.leggievai.it/wp-content/photos/bandiera_italia.jpg

Prima:
ministro Giovanardi«Il ragazzo era un drogato e pesava solo 42 chili la droga ha devastato la sua vita, era anoressico e tossicodipendente». «Il fatto che in cinque giorni sia peggiorato» dimostra che «bisogna vedere come i medici l’hanno curato. Ma sono migliaia le persone che si riducono in situazioni drammatiche per la droga, diventano larve, diventano zombie: è la droga che li riduce così».

Dopo "Quando ci sono dei fraintendimenti, soprattutto se offendono la sensibilità di una famiglia, è giusto chiedere scusa" sempre Giovanardi a distanza di 2-3 giorni.

Prima: nelo 1999 viene presentata la legge D'Alema che consente alle reti mediaset di pagare SOLO l'1% di tasse sul suo fatturato. D'Alema, quello dietro Bersani, quello che dovrebbe essere comunista rosso e oppositore di Berlusconi, quello che sta nel partito nuovo... tale PD, quello che deve fare opposizione....

Dopo: novembre 2009 Silvio rilascia dichiarazione con cui sostiene la candidatura di D'Alema a ministro degli esteri europeo: “Mi auguro – ha detto in serata – le sue quotazioni siano alte, e che non si scelgano persone non conosciute e senza esperienza”

Prima:
Grazie al comunista D'Alema il gruppo mediaset pagava e paga tutt'ora SOLO L'1% delle tasse allo stato italiano.

Dopo:
Berlusconi: «Tolto un privilegio» riferendosi all'IVA aumentata al 20% che il gruppo televisivo SKY ha dovuto iniziare a pagare per intervento del governo sotto spinta del proprietario dell'impero mediatico italiano mediaset-alias presidente del consiglio.


Prima: Quest'esatate a Berlino ma anche a Londra a Marzo e a NY 2 anni prima, infinità di giovani spesso anche di notevole fisionomia, trasportavano (e tutt'ora lo fanno) turisti e non sui loro tricicli con carrozza passeggeri, in giro per la città, NON inquinando e guadagnando (loro in salute, gli altri in rumorosità, risparmio, ed inquinamento).

Dopo: A firenze un sostenitore della mobilità sostenibile è stato sequestrato per un'ora da sei tassisti e per giunta minacciato per aver offerto passaggi gratuiti a chi ne avesse bisogno nel centro storico. Accorsa finalmente la volante dei vigili, e sentita la spiegazione del giovane e della sua propaganda ecologista i vigili lo hanno opportunamente liberato dalle grinfie dei tassinari, per sequestrargli il mezzo e sanzionarlo.

Prima: Politica (fino al 1984...morte di Berlinguer).
Dopo: Bagaglino. Oggi.

Prima: Speranza di cambiamento.
Dopo: Luttuoso desiderio di espatriazione.

Ale!

4 commenti:

gigi er libraro ha detto...

hai ragione, purtroppo.
[purtroppo non per cosa/come lo dici (che anzi io ci andrei giù ancora più pesante), ma solo per quanto stiamo messi male, sia chiaro!]

Riccardo ha detto...

Tanto ormai siamo una barzelletta di paese...

gigi er libraro ha detto...

Non so se anche voi avete visto Saviano ieri sera (io sono rimasto ipnotizzato fino alle 11 e mezza a sentirlo), però, anche & soprattutto per quanto stiamo messi male, mi ha fatto un po' bene pensare che ci sono (purtroppo pochi) italiani così.
Quando ha cominciato a fare l'elenco di tanti poeti/letterati "scomodi" (da Hikmet a Lorca, passando per Reinaldo Aerenas e Danilo Dolci) notavo che stava elogiando, IN TV E IN PRIMA SERATA, tutti personaggi dichiaratamente gay. Cosa che credo non sia mai avvenuta in 50 anni e passa di televisione italiana.
Unico commento: Roberto, grazie di esistere!

In quel momento ripensavo poi agli spot anti omofobia dell'aMara.. mah.. forse sarebbe più utile dire che tra i gay ci sono anche delle persone così belle (non dico fisicamente, ma di una statura morale che levati!).
Oppure copiare lo spot della Renalut col ragazzo che sgama il padre vestito da drag fuori ad un locale gay e, passato l'attimo di stupore, gli chiede di metterlo in lista per la serata..

Insomma, qsi cosa mi sa che era meglio di quell'accozzaglia senza senso che han messo su per questa campagnia anti omofobia

gigi er libraro ha detto...

Certo, saviano è l'eccezione! La normalità purtroppo, in una repubblica (af)fondata dal tubo catodico, è sto florilegio che mi dicono preso l'altro giorno da "Pomeriggio cinque".
--
Gianluca Buonanno (Lega Nord) al trans Efe: :"Piuttosto che fare figli è meglio che tu ti faccia il nodo al pisello!".
ll trans Efe: "Io grazie al mio pisello lavoro e guadagno dei soldi. Guadagno come un notaio e mi piace vendere il mio corpo!".
Vladimir Luxuria: "Perchè questa contrapposizione tra uomini e donne? Le donne sono le nostre migliori amiche e poi le donne soffrono di più se sono tradite con altre donne che con una trans"
Antonella Boralevi: "Le donne sono diventate come gli uomini, pensano solo al lavoro e alla carriera, ecco perchè gli uomini vanno a trans!".
Alessandro Meluzzi: "Se la sessualità è scissa dall'amore, l'umanità qui fa una brutta fine".

Fortunatamente io, siccome a quell'ora lavoro, non mi gusto questi bei spettacolini. Ma una cosa mi sento di dirla lo stesso: fermateli, vi supplico!