sabato 13 febbraio 2010

XsS 7: ECCOVI IL DEMO!



Ebbene si il mio ultimo gioiello è pronto..appena sfornato dal DJ...
La mia Compilation XSS (Xandro's Step Style) è giunta al suo 7° appuntamento:
TAKE IT OFF.

Siccome vi voglio bene ve ne voglio regalare un'anteprima....




blogalquadrato@gmail.com

Ale!

1 commento:

gigi er libraro ha detto...

premessa: NON sarò breve; sorry, regà!
Partiamo dall'inizio che è meglio. Conosco un matto, Paolo De Guidi che qualche mese fa per il compleanno ha avuto in regalo un bel licenziamento. Così ha deciso di andare a stare dalla sua metà, Rosa, a Cambridge, 2200 km da casa. Di mille mezzi che poteva scegliere per arrivare ha scelto il meno tecnologico: a piedi.
Tutte le strade portano a Roma, ma a percorrerle a ritroso porteranno da qualche parte, no? Così da Terni, dove abita(va), a Cambridge si attraversano quattro paesi, mari, montagne, sentieri e viottoli, e la strada è su per giù quella dell’antica Via Francigena che andava Canterbury a Roma. E così ha dato un nome alla sua follia: la Francigena contromano (scrivete "francigena contromano" su google e finite sul suo blog; consigliata anche la gallery: le foto sono bellissime).

Ora, perchè ve ne parlo, e solo stamattina? Perchè Paolo è scoraggiato e sta per mollare. È arrivato in Francia, in una zona senza paesaggi nè bar, vede solo a due metri dalla tuta in cui è imbacuccato solo nebbia, pioggia, neve e nessuna faccia amica. Sente il rumore del suo respiro e quello dei camion.

Un gruppo di amici che fa il tifo per lui s'è chiesto cosa si può fare per incoraggiarlo e ha pensato che, siccome Paolo ha un iPod, tutti noi abbiamo la nostra voce e tante storie da raccontare. Visto che in queste giornate di pioggia e nebbia l’unica cosa che può fare è ascoltare rumori, possiamo costruirgli la radio e fargli da colonna sonora delle sue camminate. E lui, camminando, ascolta storie, barzellette, lezioni di storia, prediche, insulti (il bello è che lui non può rispondere), ricette di Suor Germana, i vostri scazzi a casa, oppure possimo raccontargli il libro che stiamo leggendo, il telefilm che ci piace, e così via.
A questa mail, radiocontromano@gmail.com si possono mandare dei file audio: lui ogni mattina si scarica tutte le storie e le voci che ha ricevuto e se li mette sull’iPod, così poi per un pezzo di giornata (magari quando è immerso nella nebbia) ha la nostra brigatesca compagnia.

Tutto ciò per chiedervi: perchè non gli mandate anche qualche compilation di Ale-dj?