giovedì 25 marzo 2010

TUTTI A PIAZZA NAVONA!?!?

Il censurato AnnoZero oggi si è autofinanziato e autosbavagliato.
Stasera da Bologna il live streaming del programma!
La gente (tra cui il sottoscritto), si è rotta il caxxo de sto schifo de Par condicio, che serve solo ad ammutolire la già precarissima informazione, e a lasciare a Berlusconi tutti gli spazi possibili per andare a dire che lui è vittima dei Pm ... è praticamente OVUNQUE in questi giorni.
Dite una trasmissione... lui c'è andato... ora sta negli studi della prova del cuoco.

STASERA appuntamento sul web (www.raiperunanotte.it) o DIRETTAMENTE DALLE PIAZZE... io voglio andare a piazza Navona!!
CHI CI VIENE?!?!

http://www.mosaicoproduzioni.com/VOLANTINO.jpg

Ale!

4 commenti:

gigi er libraro ha detto...

Ovvio che il nano malefico imperversi in tv sti giorni: sta riciclando il copione che usò nel 2006 contro Prodi: nel rush finale della campagne elettorali mette in pratica la frase di Oscar Wilde: “Che si parli di me, nel bene o nel male, purchè se ne parli“: gestisce l'agenda setting affinchè non si parli d'altro...
Con questo sistema punta a 3 obiettivi.
1: è al centro dell’attenzione mediatica.
2: suscita tantissime reazioni, amplificando l’impatto della notizia.
3: impedisce la diffusione di altre notizie (dai rapporti sullo stato dell’economia italiana a quel che dice Bersani; ammesso che poi quest'ultima cosa sia interessante)

E manda un meta-messaggio molto sottile ma efficace: lui è attivo, fa, parla; è al centro dell’attenzione, sempre. Gli altri reagiscono, commentano, criticano, ma sono note a piè di pagina: girano attorno, come satelliti sfigati.

Ovviamente, ragionando così, qsi affermazione va bene. Il contenuto è irrilevante: ecco perchè sembra che alla fine di ogni campagna elettorale dia di matto senza motivo: così occupa ogni spazio televisivo possibile per lanciare i msg più assurdi. Poi però se ne torna (quasi) calmo e zitto appena incassato il risultato.

Toh, è quel che sta accadendo in questi giorni: telefona di continuo alle trasmissioni tv del mattino, invoca un nuovo presidenzialismo, insulta sempre di più la magistratura. E fa battute grevi e misogine sulla Bresso.

Tutti noi, incazzandoci (e vergognandoci..) di tutto ciò, facciamo il suo gioco, senza volerlo.
La situazione di una o due settimane fa, quando era costretto a commentare scandali quotidiani, dava un’immagine di deprimente passività; ma sembra lontanissima.
Proprio per questo sta riutilizzando lo schema di comunicazione che nel 2006 ha portato al "quasi" pareggio
Si chiama mktg comunicativo, ragazzi. E tocca ammettere che lo sa usare benissimo, ci piaccia o no

[scusate il papiro ragazzi; ma mi sembra interessante ragionare insieme sulla cosa]

Anonimo ha detto...

ci vediamo lì

gigi er libraro ha detto...

com'è andata in piazza? mi dicono che ci fosse lo schermo fuori uso, ma cmq è rimasta parecchia gente.
Vista su repubblica tv, sembrava un’ottima serata contro la censura. Sperare che Fede facesse un intervento intelligente era pura utopia: è stato il solito disco rotto per difendere l'ammore suo; Morgan era meglio se fosse rimasto a casuccia; gli Elii potevano portare una parodia nuova anche se cmq erano molto divertenti; ottimi Gabanelli, Lerner, Benigni, Luttazzi e anche la giornalista estera; Vauro, Travaglio e Santoro hanno fatto Annozero come al solito e in modo egregio (tranne l’inutile bagno di folla finale); il racconto delle intercettazioni era da rimanere basiti per anni (meno male che sono state pubblicate); molto bravo anche Cornacchione

Però adesso il pericolo è che riproveranno a fare qsa per limitare la libertà del web, ormai il solo megafono di una “vera” informazione, senza filtri para-governativi…
La vera battaglia inizia oggi…

gigi er libraro bis ha detto...

uhm.. 13% di auditel (e andava in pratica su televacca libera..) + un botto di contatti web per santoro ieri sera
dati interessanti direi..