mercoledì 28 luglio 2010

Monsignor Giacomo Babini, vescovo emerito di Grosseto


Preferisco intitolare il post col suo nome, in modo da iniziare ad impararcelo.

Riporto questo articolo:

In un’intervista a Pontifex, un blog di informazione cattolica, il monsignor Giacomo Babini, vescovo emerito di Grosseto, si pronuncia in merito alla questione dei preti gay nella Chiesa di Roma con un’opinione ben precisa: l’omosessualità è più grave della pedofilia.

«Ho già espresso in varie occasioni la mia netta contrarietà alla omosessualità che considero una vera perversione contro natura. Ora se queste cose vengono commesse in tal modo osceno e turpe da saceredoti, sarebbe il caso, come si faceva una volta, di mandarli in carcere e farceli rimanere a vita.

Questi ex preti che devono essere ridotti allo stato laicale e cacciati, meritano, salva la misericordia di Dio, di finire la loro vita all’Inferno che li aspetta. La omosessualità in un prete, se tradotta in pratica depravata, é addirittura più grave della pedofilia, si tratta di uomini viziosi e perversi, che si sono abbandonati a oscene pratiche contro natura.»

Ma il vescovo non si ferma qui. Aggiunge che secondo lui un omosessuale va denunciato, mentre un pedofilo no.

«Scientificamente non vi é relazione tra le due cose. Ma io come Vescovo sarei maggiormente comprensivo con un prete pedofilo che si penta e soffre della sua condizione che di questi viziosi. Le dico di più, se mi fosse capitato un pedofilo non lo avrei denunciato, ma cercato di redimere. Un padre come é il Vescovo per un sacerdote, non denuncia i figli che sbagliano e si pentono. Ma con i viziosi bisogna essere intransigenti


Ma li mortacci tua

Lolò

9 commenti:

Gatto ha detto...

AMEN !!!

Spashley ha detto...

ma stiamo scherzando?? io sono veramente allibita... ma che razza di prete è uno che va dicendo cose del genere?!

Gianpy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gianpy ha detto...

beh ... saranno contenti i papà e le mamme di Grosseto nello scoprire che il loro vescovo lascerà tranquillamente che i preti di quella diocesi siano (eventualmente) liberi di molestare i loro figli... tanto poi ci pensa lui a REDIMERLI ... effettivamente è proprio un EMERITO... non vescovo, ma COGLIONE.

Arturo ha detto...

Ma mi domando: una pensione tranquilla a zappare la terra magari accompagnata da dosi abbondanti di psicofarmaci no?
Speriamo che queste dichiarazioni edificanti continuino. Solo così si può sperare in un bel crollo del Cupolone (ovvero la madre di tutte le cupole annesse e connesse.
Ma qualcuno può spiegare all'eccellentissimo che la pedofilia è reato mentre l'omosessualità no?
Comunque ho i conati.

gigi er libraro ha detto...

Anche se non bazzico preti & contorni, un po' di cose le so anch'io. Tipo:
1. vescovo emerito = pensionato -> non conta un ca..volo e, nel suo caso, ha smesso di far danni. E cmq non penso valga la pena arrabbiarsi coi vecchi rottami atereosclerotici
2. Pontifex: sto sito omofobo, razzista eccetera NON SE LO FILA NESSUNO, a parte i blog gay. Far passare quei ragli per la posizione della chiesa (e lo dico da anticlericale convinto) è di una disonestà intellettuale raccapricciante e serve solo ad aumentare gli (scarsissimi) contatti che hanno linkando i loro deliri.
Inoltre, il sito è scritto & curato (e letto) da tal Bruno Volpe, un gay di quelli che soffrono, che non s’accettano e che pensano di essere malati. Questi omosessuali distonici odiano visceralmente chiunque condivida il loro orientamento sessuale, ma non vergogna e senso di colpa.
Girovagando per quel sito, trovate argomenti tipo (ed è solo il titolo): “Domande e risposte sul problema dell’omosessualità (parte 2 di 10). L’omosessualità è un vizio o una malattia della psiche? L’omosessualità è un comportamento “naturale” solo perché si verifica anche tra gli animali?” [vi risparmio il resto del post perchè vi voglio bene].
Mia risposta: caro Volpe stai tranquillo, sei davvero malato.

eja ha detto...

Oh mia scienza!!!
questa è la chiesa cattolica, questo è lo schifo che ci tocca sopportare. mi fanno davvero schifo. peccato che dopo la morte probabilmente non c'è nulla, sennò nei gironi dell'inferno si vedrebbero parecchie tonache.

Riccardo ha detto...

Quando sia stupido e abbietto questo uomo mi sa che è palese, basta poi guardarlo in faccia per vedere che ha delle turbe psichiche..

vento18 ha detto...

il fatto che qualcuno, chiunque esso sia, difenda un pedofilo mi fa pensare male....