venerdì 3 settembre 2010

Pausa

Il blogalquadrato si prenderà una piccola pausa.

12 commenti:

JC ha detto...

In un momento così doloroso della vostra vita non posso fare altro che porgervi le mie più sentite condoglianze.
Un abbraccio virtuale
JC

gigi er libraro ha detto...

In mancanza di parole decenti per dirvi qsa, vi mando un abbraccio e questo bel video
http://www.youtube.com/watch?v=s68PvPyVt8I

Matt varesino ha detto...

Un abbraccio forte anche da parte mia ragazzi.

rainbowboy ha detto...

ciao..non ho capito bene cosa sia accaduto..immagino sia andata via qualche persona cara..mi unisco anche io all'abbraccio degli altri ragazzi..a presto.

PD ha detto...

Un abbraccio a voi ed ai vostri cari!
PD

Cinnamologus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cinnamologus ha detto...

Anch'io non so di preciso cos'è accaduto, ma il vostro dolore non può passare inosservato.
Un abbraccio

art_693 ha detto...

Non so cosa sia accaduto... Dai commenti sembra la scomparsa di una persona cara... Qualunque ne sia il motivo, voglio esprimere la mia vicinanza.
Un abbracio

Arturo ha detto...

Le parole sono inutili.
Ma l'empatia per il dolore di una persona che si stima, pur non conoscendola, forse funge da blando anestetico. Leccatevi le ferite e tornate più forti ed uniti che mai.

gigi er libraro ha detto...

ISTANTI
--
Se potessi vivere di nuovo la mia vita.
Nella prossima cercherei di commettere più errori.

Non cercherei di essere
così perfetto, mi rilasserei di più.
Sarei più sciocco di quanto non lo sia già stato,
di fatto prenderei ben poche cose sul serio.

Sarei meno igienico.
Correrei più rischi,
farei più viaggi,
contemplerei più tramonti,
salirei più montagne,
nuoterei in più fiumi.

Andrei in più luoghi dove mai sono stato,
mangerei più gelati e meno fave,
avrei più problemi reali e meno immaginari.

Io fui uno di quelli che vissero ogni minuto
della loro vita sensati e con profitto;
certo mi sono preso qualche momento di allegria.
ma se potessi tornare indietro, cercherei di avere soltanto momenti buoni.

Che, se non lo sapete, di questo
è fatta la vita,
di momenti: non perdere l'adesso.

Io ero uno di quelli che mai
andavano da nessuna parte senza un termometro,
una borsa dell'acqua calda, un ombrello e un paracadute;
se potessi tornare a vivere, vivrei più leggero.

Se potessi tornare a vivere
comincerei ad andare scalzo all'inizio
della primavera
e resterei scalzo sino alla fine dell'autunno.

Farei più giri in calesse,
guarderei più albe
e giocherei con più bambini,
se mi trovassi di nuovo la vita davanti.

Ma vedete, ho 85 anni e so che sto morendo.
--
In spagnolo la poesia suona così:
ISTANTES

Si pudiera vivir nuevamente mi vida
en la próxima trataría de cometer más errores.
No intentaría ser tan perfecto... me relajaría más.
Sería más tonto de lo que he sido;
de hecho tomaría muy pocas cosas con seriedad.
Sería menos higiénico.
Correría más riesgos, haría más viajes, contemplaría más atardeceres,
subiría más montañas, nadaría más ríos.
Iría a más lugares a donde nunca he ido;
comería más helados y menos habas;
tendría más problemas reales y menos imaginarios.
Yo fui de esas personas que vivió sensata y prolíficamente cada momento de su vida.
Claro que tuve momentos de alegría, pero si pudiera volver atrás
trataría de tener solamente buenos momentos.
Por si no saben, de eso está hecha la vida, sólo de momentos; no te pierdas el ahora.
Yo era uno de esos que nunca iban a ninguna parte sin un termómetro,
una bolsa de agua caliente, un paraguas y un paracaídas.
Si pudiera volver a vivir, comenzaría a andar descalzo a
principios de primavera y seguiría así hasta concluir el otoño.
Daría más vueltas en calesita, contemplaría más amaneceres
y jugaría con más niños, si tuviera otra vez la vida por delante.
Pero ya ven, tengo 85 años y sé que me estoy muriendo...

gigi er libraro ha detto...

Perchè vi ho postato sta poesia?
Beh, intanto perchè secondo me descrive il senso VERO della vita; non so se ci sto riuscendo a metterla in pratica, ma almeno ci provo!

E poi perchè, anche se la cosa è controversa (potrebbe essere in realtà la poesia "If I Had My Life to Live Over" di Nadin Stairs; e c'è chi dice che sia del caricaturista americano Don Herold, che avrebbe pubblicato una prosa molto simile nel 1953), mi piace pensare che sia di Borges, uno dei miei autori preferiti in assoluto

Pegasus ha detto...

Vi sono vicino ragazzi, mi dispiace =(