giovedì 23 dicembre 2010

Kinect

Era giugno 2009 quando all'E3 veniva presentato il Project Natal, antenato dell'ormai famoso KINECT, il dispositivo per X-BOX 360 che permette di giocare senza joystick ma col solo uso del proprio .. corpo!

Mi ricordo che pensavo che questa nuova concezione di intendere il gioco come interazione completa del giocatore con l'ambiente di gioco poteva avere interessanti risvolti!

Poi l'8 Dicembre l'ho finalmente provato a casa del buon Miky! .. Na delusione! :P

No, è stato divertente, dai..

Però già è abbastanza deprimente essere visti dai vicini di casa saltare, piegarsi e correre sul posto... se poi si arriva ad accarezzare un animale domestico virtuale, la cosa si fa ancora più imbarazzante! :D



Ma poi che amarezza: al di là dei primi 5 minuti in cui sarei fomentatissimo dalla novità e dalla curiosa modalità di interazione col simpatico cucciolotto, una volta spenta la tv che rimane? Non è che ti accoglie scodinzolando quando rientri a casa, non è affezionato a te, non senti il suo calore... E l'essenza dell'avere un animale domestico è quello!

Sono sicuro che presto arriverà anche la relazione con la persona virtuale (del sesso opposto o anche dello stesso sesso).

E lì la tristezza avrà raggiunto il suo apice

...

Che poi alla fine.. msn, chat, twitter, facebook.. non è già così?


(moral-fatality!)

Lolò

4 commenti:

gigi er libraro ha detto...

meglio il reale o l'ologramma virtuale? bel temino.. pensa solo che c'è una diatriba in atto tra i librai sul fatto che sti benedetti e-book arriveranno o no a far fuori del tutto i libri di carta
cmq il dato certo è che nonostante una promozione feroce, sto natale quelli elettronici stanno andando malissimo a vendite!

howewer, siccome domani non so se avrò tempo per farlo, comincio da adesso a dirvi:
http://www.youtube.com/watch?v=Y36zQXa8B0c

Bert ha detto...

io quando sono comparsi i primi tamagotchi cercavo chi ce l'aveva nel tentativo di assassinare quelle bestie immonde (giusto per far capire quanto apprezzi questi animali virtuali). Secondo me la parte migliore del kinect deve essere guardare chi ci gioca ^_^

PS: ma poi il mio contatto msn te l'avevo dato? xD

MirkoS ha detto...

Triste triste triste!

@gigi io preferisco gli ebook, sul mio iPad ho caricato una trentina di libri, quando sono sul treno mi scelgo quello che voglio leggere senza il peso del libro e senza dover avere il pensiero di ricordarmi il giorno prima o la mattina di metterlo in borsa. Ci lamentiamo che disboschiamo le foreste, ecco questo va proprio in senso contrario finalmente. Sto parlando contro i tuoi interessi lo so' però questo è il futuro. Il problema attuale è la pirateria, gli ePub una volta scaricati si possono mettere in rete e gli introiti per gli editori vanno a "donnine di facili costumi".

Non immagini poi la comodità di leggere con l'iPad, la mattina appena sveglio, il tuo giornale preferito, senza avere quelle pagine enormi da sfogliare e senza sporcarti le mani d'inchiostro. Ti vedi i contenuti multimediali, puoi subito approfondire l'argomento andando su internet.

OT faccio un piccolo OT per dire ai due gestori del blog che forse il "MI PIACE" sotto ogni post non funziona perchè per ogni post riporta gli stessi risultati :)

gigi er libraro ha detto...

@ mirko: non vorrei passare per luddista, passatista o che ne so
però
1. visto che parecchi libri ormai li fanno con carta riciclata (si riconosce perchè è un po' più opaca) sta storia del disboscamento è una bufala
2. questo è il futuro.. vedremo: in america stan andando bene, a New York tante librerie han chiuso, lo so; però in Francia, Germania, UK.. insomma in Europa son due "piattaforme" che convivono senza troppi problemi: com'è successo colle enciclopedie (ormai ammazzate da wikipedia), gli e book stan prendendo quote di mercati sulla manualistica; mentre languono su saggistica, romanzi e narrativa in genere
3. non so fino a che punto sia vera la cosa, però mi dicono che quelli elettronici hanno un altro inconveniente (oltre a quello logico che se ti rubano l'I-Pad perdi quel che ti eri scaricato): la memoria non è eterna e, dopo 1 anno - 2 perde tutto l'archivio
4. last but not least, i problemi di pirateria e di diritti siae che tu già accennavi

Insomma, vedremo come evoleverà la quaestio!
Per ora, auguri