lunedì 23 maggio 2011

EUROPRIDE - Il sindaco lo supporta...



Questa proprio non me l'aspettavo. Diavolo devo dire che sono sconvolto e FINALMENTE per la prima volta piacevolmente colpito da un'iniziativa di Alemanno.

SICURAMENTE dietro a questo supporto c'è la consapevolezza del ritorno economico che sicuramente fa gola, e sicuramente ci sono obiettivi elettorali, ma considerando che il dolce (vomitevole) Bersani ancora non ha rilasciato messaggi di supporto e considerando che Alemanno è alleato di gente come Bossi Giovanardi Berlusconi o LaRussa bhè cacchio questo è proprio un PASSONE IN AVANTI.
Forse i piu' giovani iniziano a smarcarsi da questa politica destroide becera e populistica per puntare piu' all'Europa? MA MAGARI.

Ok ora mi piacerebbe vedere l'istituzione i registri delle coppie di fatto, come è avvenuto in molte città italiane e come dovrebbe accadere a Milano se vincesse Pisapia; sarebbe un input di un certo calibro per la nazione sapere che la capitale ha una politica glbt all'avanguardia rispetto al vuoto nazionale.
No?

Ale!

5 commenti:

gigi er libraro ha detto...

uhm.. visto che s'è limitato solo a legge qualche foglio scritto da qualcun altro (chi ha detto Imma?) non mi pare che sia così tanto sentito sto fervorino.
secondo me è un tipico caso di "pecunia non olet", o "business is business" (a seconda di come preferisci sentirlo dire, tanto il significato è lo stesso..).

quanto al pd.. te l'ho già detto che quello secondo me più che un partito è l'acronimo di un bestemmione?

Paolo ha detto...

Però... però... però...
Si vabbè sono il solito guastafeste che pensa male. Ma si sa, a pensar male si fa peccato ma a non farlo si fa peccato doppio :(
Ok, si... il business sicuramente c'è e in tempi di "carestia" come questi chi non accetta di ospitare o sfamare gays a gogò pur di guadagnare? Ok, su questo concordo.
Ma ci sarà dell'altro?
Trattandosi di EuroPride... non sia mai che ne esca un'autoammissione, con i fatti concreti, di colpevolezza omofoba che arriva diretta diretta alle "orecchie" europee.
Se invece per un po' ci si comporta "bene" e si è "ospitali" e "tolleranti" chi potrà mai dire che in Italia i gay sono discriminati?
E questo non intendo agli occhi di gay stranieri che sanno perfettamente come funzionano le cose in Italia. Ma agli occhi foderati di prosciutto di tantissimi che si fidano ciecamente di ciò che viene divulgato dai media.
Sbaglierò di tanto???
Che ne pensi Ale?

Rosario ha detto...

Avrei preferito che passasse la legge per condannare l'omofobia. Per quanto sia assurdo dover stilare una legge per frenare la persecuzione di due uomini il cui solo delitto è quello di baiarsi per strada o camminare mano nella mano! Perchè non cominciamo a condannare i politici mafiosi che fanno soltanto i loro porci comodi piuttosto!

gigi er libraro ha detto...

http://youtu.be/u5h4nWEg9xs
questa ce sta proprio a pennello..

gigi er libraro ha detto...

..e non dimenticate il giorno dopo che..
http://youtu.be/mf2r6nqZKTE