giovedì 1 settembre 2011

Miracolo!

http://thumbs.dreamstime.com/thumblarge_15/1120746701DjUKgN.jpg

Un camionista spagnolo, sopravvissuto a un salto di 45 metri dopo essere uscito di strada col suo mez
zo, è morto investito da un’auto mentre si recava al santuario della Madonna dei miracoli di Caiòn in Galizia. Sono decedute anche le due zie che lo accompagnavano.

Davvero

Qualche cristiano interpreti la volontà di Dio

Lolò

9 commenti:

dario ha detto...

behhh non apprezzo il sarcasmo con cui l'hai scritto.
Fosse stato un tuo parente avresti detto altrettanto???
;(((

Lolò ha detto...

Daarioo!

Buonanima lui, e le zie, però santo Dio.. Non riesco a ignorare il lato comico :P

vento18 ha detto...

occhio Lolò a non fare certe richieste, perché se ti legge qualche ultras del cattolicesimo, ti dice che il camionista era gay...e la volontà di dio è quella di farci fuori tutti....tipo final destination!!!

Anonimo ha detto...

Statisticamente la percentuale dei miracolati a Lourdes è inferiore alle guarigioni miracolose che avvengono ogni anno di cui la medicina non sa dare risposta.
Eppure milioni di persone continuano a frequentare quel posto.Ridicoli.

Davide ha detto...

Si effettivamente fa un po' ridere. tragicamente ridere

Bert ha detto...

segue una spiegazione razionale:
ma questo che voleva? Non gli bastava il primo di miracolo?
È stato giustamente punito perché voleva tutti i miracoli per sé. Le zie? Beh, era il loro turno; niente miracolo per loro.

Ammetto di sentirmi un po' una cacca quando mi fa ridere qualcuno che muore, ma a volte non riesco a trattenermi... devo dire che questo camionista poteva fare di meglio, ma è morto abbastanza bene.

dario ha detto...

Mi spiace essere una voce fuori del coro :(((((

Davide ha detto...

Dario non ti dispiacere. e' solo che bisogna imparare a sdrammatizzare anche sulla morte. Con rispetto certo ma sdrammatizzare è necessario. e' Lolò non è stato irrispettoso. Almeno io non l'ho trovato tale.

dario ha detto...

Ragazzi...anzi mi rivolgo a te Lorenzo.
A Roma ni son preso un volumetto di Mazzini "VIVERE LGBT A ROMA" e lo sto leggendo. Al cap. 12 Credere, In cosa............
ci sta una frase che mi ha colpito: "Dio è un gentiluomo: non guarda dentro le nostre mutande".
Ecco io la penso così: credo che Lui voglia bene a tutti gli uomini (siano etero o gay), sono quella banda de "poco onesti" (nn voglio usare espressioni peggiori) che dicono di rappresentarlo che ci sputtanano. Infatti ho notato un mercimonio di traffico ecclesiale che mi fa ribrezzo.
Ciò non toglie che a primo acchito so rimasto male e l'ho interpretato come un sarcasmo fuori luogo.
Richiedo scusa.