lunedì 17 ottobre 2011

Il caffè più caro al mondo!

Buonaseeera!

Ricominciando il periodo di studi, i miei pensieri vanno ogni tanto alla recente esperienza lavorativa, e in particolare ai momenti di break, nei quali io e mio collega F. eravamo soliti andare al bar della stazione per prendere un buon caffè (lui, io manco lo piglio il caffè).

[Si presti attenzione al fatto che F. è un nome puntato, perchè va di moda nei blog mettere l'iniziale del nome puntata, e non tanto per un fatto di privacy, ma perchè crea un po' un alone di mistero e rende la lettura più avvincente. E allora vi spoliero che F. è Fabio.]

Il bar, con annesso caffè, era anche in sede, però andavamo al bar della stazione, e lo facevamo principalmente per 3 motivi:

1) volevamo uscire a fare 2 passi;

2) ci volevamo assincerare che fosse ancora in salute la vecchina che tutti i giorni alle 13:30-14:00 stava seduta al tavolo del bar, con i suoi occhi vitrei e la faccia da aliena;

3) volevamo vedere se qualcuno aveva avuto il coraggio di prendersi il caffè "Kopi Luwak".

Che cos'è il caffè "Kopi Luwak"?

E', a quanto pare, il caffè più raro e quindi caro del mondo.

E fino a qui sticazzi.

Però la cosa curiosa è il modo in cui esso viene "creato" (forse qualcuno di voi lo saprà già, ma a me ha scioccato). Come recita il cartello espositivo presente sul bancone del bar:

"Il Luwak è un simpatico mammifero, appartenente alla famiglia degli zibetti, che vive nelle piantagioni di caffè delle maggiori isole indonesiane, ghiotto delle bacche più rosse e mature di caffè.


http://i631.photobucket.com/albums/uu35/mudimesra/KOPI-LUWAK-3JPG.gif

I chicchi di caffè ingeriti ed espulsi dal Luwak, incapace di digerirli, vengono raccolti da terra dagli indigeni locali, lavati e sgusciati dal pergamino. I succhi gastrici e gli enzimi dello stomaco del Luwak creano un processo di fermentazione assolutamente unico e donano ai chicci un gusto del tutto particolare.

Il risultato è un caffè dal gusto estremamente corposo e liquoroso, con sapore di erbe aromatiche e confettura di arance amare. Il retrogusto, denso e molto persistente, ci regala un'originale essenza di rabarbaro"

Costo di una tazzina di caffè alla merda: 6 euro

http://farm7.static.flickr.com/6230/6254035619_3391d364e4_b.jpg

Beh! Cos'altro aggiungere?

Io e Fab ci siamo giurati che se un giorno ci rinnoveranno il contratto ce lo prenderemo.

E voi, in caso, lo saprete :)

Lolò

8 commenti:

JC ha detto...

Secondo te bere un caffé alla merda porta fortuna come pestarla? In tal caso io lo berrei prima del rinnovo del contratto, così per scaramanzia u.u

Marco ha detto...

Ahahahah! :D :D :D

vento18 ha detto...

miiiiiii esiste veramente.... peer me era qualcosa di mitologico :)

ma secondo te se spacci un caffè qualunque anche andato a male per questo, c'è qualcuno che se accorge?

Anonimo ha detto...

Però la bestiola è tanto carina! XD

Vince Symo ha detto...

Ihihih... Vero, la bestiola è carina! :D

P.S.: Che poi, dico io: quanti Fabio ci saranno almeno in Italia?!? Taaaaanti, credo! :)

Davide ha detto...

Un caffè alla merda ahaha :D Sto ridendo un sacco. Forse lo avrei anche assaggiato se non avessi saputo tutta la storia. Ora che la conosco non mi ci avvicinerò mai mai mai

dario ha detto...

Ma pure se è merda ma è bona, lo si può pagare 6 euro.
Ma quassù in quel di Vienna, 3,50 ed è acqua sporca.......me sembra peggio.
Un abbraccio ad A&L :)))))

Desaparecido ha detto...

beh ragazzi fatte le premesse che questo aneddoto lo avevo sentito a superquark e già allora avevo deciso che una cosa del genere non la berrei mai e poi mai, che lo zibetto è un amore coccoloso e me lo spupazzerei tutto... io avrei pensato una cosina: in considerazione della crisi economica mondiale e della nuova ondata modaiol-filosofica del "stay hungry stay foolish" che ne pensate se vado alla coop per comprare il caffè più a basso costo e poi me ne torno nella privacy di casa mia per fare lo zibetto umano per produrre una nuova varietà da immettere sul mercato ?
si accettano soci zibetti umani per amplificare la quantità ed i ritmi di produzione.
quando sarò multimiliardario verrò definito anch'io il nuovo Leonardo o il nuovo Gutemberg del caffè.