domenica 20 novembre 2011

Insieme.



Da piccolo avevo paura ad immaginarmi gay e anziano.
Avevo superato la fase dell'accettazione del me presente ma non quella del me futuro.
L'idea di due uomini soli, segnati dallo scorrere del tempo, e vicini al tramonto della loro esistenza, mi spaventava troppo. Pensavo che in qualche modo la stessa cosa in chiave "eterosessuale" fosse in qualche modo preferibile, ma in verità avevo solamente paura DELLA VECCHIAIA.
Tutt'ora ce l'ho, perchè ho ancora molto da dare e voglia di fare, ma questi 12 anni che mi separano da quell'Alessandro adolscente mi hanno aiutato a maturare un'idea nuova.
L'immagine di me e Lolò anziani non mi spaventa piu' anzi bramo e spero con tutte le mie forze che il destino o chi per lui, CI dia la possibilità di poter arrivare a quel traguardo.


Se prima ragionavo in questi termini: DUE UOMINI, SOLI, ANZIANI, SENZA PROSPETTIVE E PROSSIMI AL TRAPASSO, ora ho rivisto e reinterapato la cosa cosi: DUE INNAMORATI, INSIEME, ARRICCHITI DA MILLE ESPERIENZE INSIEME, FELICI E SENZA RIMPIANTI INSIEME, PRONTI ALL'ENNESIMO ED ULTIMO PASSO; INSIEME.

L'unica mia paura è di poter essere divisi in quegli ultimi istanti, quello si mi terrorizza, ma la sostanza non cambia: io sono felice di poter invecchiare con la persona che amo, voglio condividere con lui tutto fino a non avere piu' le forze di far altro che stare su un letto, con la mia mano stretta alla sua, e andarmene sorridendo ad un ricordo del nostro passato.

Ci credete che mi sono commosso alla fine del mini documentario?

Ti amo Lolò.

Ale!

6 commenti:

Lolò ha detto...

Amooree :')

Il finale però mi rattrista troppo :((

gigi er libraro ha detto...

l'avevo visto su River; gran bella storia.
E, specie nei primi tempi, considerando il puritanesimo maccartista dell'epoca, non dev'essere stato facile per loro; il che me li fa stimare moooolto di più!

PS. a me, più che la lacrimuccia, al finale si sono aperte le dighe..

dario ha detto...

Alesssandro hai toccato un tasto doloroso per me.
Io che sono su quella strada non accetto la vecchiaia; ma non come processo evolutivo della vita, ma perchè il pensiero della morte, della solitudine pervade ormai ogni secondo della mia esistenza.
Io sono un caso atipico, ma penso che parecchi che hanno superato gli anta la pensino come me.

Davide ha detto...

Sto post oggi non avrei dovuto leggerlo :(
E' bellissimo davvero, siete belli voi, è bello il messaggio ma ... niente mo piango. Passerà I Hope :)

Anonimo ha detto...

Stupendo,un video che ti tocca il cuore in pieno,che ti inonda gli occhi di lacrime...L'amore che sprigionano questi signori è davvero forte,ed è struggente la frase della morte di uno dei due..
Vi voglio bene Ale&Lolò...me ne vado a letto a piangere un pò..Notte

Matteo...(l'amico di Giorgio)

Lolò ha detto...

@matteo: Ciao Matteo, grazie mille :)

ps: Di quale Giorgio parliamo? :))