sabato 30 aprile 2011

Nessuno Uguale, Adolescenti E Omosessualità

Volevo segnalarvi il seguente documentario.

Si tratta di un documentario dell'AGEDO, associazione della quale abbiamo già parlato sul blog, e che tratta dell'omosessualità e delle difficoltà che si trovano ad affrontare dei ragazzi del Liceo.

In realtà avrei dovuto dire "si trovavano ad affrontare", in quanto il documentario (ed è questo il bello) è del 1998, ma in fondo non è cambiato tantissimo da allora.

E' carino, e ringrazio il mio amico sardo (Marco, alias Rio Pacheco) per avermelo consigliato :)




Mi piace!
Mi piace vedere tutti quei ragazzi con l'Invicta, con i capelli e i vestiti fuori moda, come andavano 13 anni fa, anche se ne sembrano passati 30.
Mi piace vedere che quando avevo 13 anni c'erano incontri come questi (se lo avessi saputo!)
Mi piace il modo in cui parlano. Si espongono tutti in modo chiaro, lineare, pensando a quello che dicono, senza dire cose vuote o banali.
Mi piace il coraggio di quei ragazzi che sono andati omofobi e ne sono usciti come persone migliori. Ma chi oggi farebbe questo? Andare ad un incontro per dire "voglio vedere se riuscite a farmi cambiare idea".

Grazie ancora Marcolì! ;)

Lolò

venerdì 29 aprile 2011

Flusso di incoscienza

Voglio scrivere qualcosa, mentre sto qui, rileggendo dirò che non ero in me. Scrivo almeno faccio qualcosa. Almeno mi sfogo. È salita un sacco di gente. Ma dove siamo? Ottaviano. Dopodomani 1 milione di pellegrini. Una domanda: ma dove cazzo ce li mettiamo? Ma questa accanto sta leggendo cosa scrivo? Se è così, leggi questo: vaffanculo. Non ho più tempo per il blog. Siamo usciti fuori con la metro. Fra Lepanto e Flaminio c'è un tratto dove si passa in superficie. Io scendo a termini per cambiare e andare all'eur da ale. Spagna. Il contratto di stage è finito oggi. Ci vogliono fare un altro contratto, a tempo, fino a ottobre. E l'università? È un mezzo, non il fine. La signorina in rosso mi guarda brutto. Ha appena parlato. È straniera. Repubblica. Col cell scrivo lento. Il 4 maggio.. Termini. Scendo. A dopo.
Salgo con le scale mobili. È da una settimana che mi fa male la spina dorsale. Lunedì non posso andare a lavoro. La metro B fa schifo. Il tipo accanto a me ha sfoderato un'iPAD notevole. In realtà è tutta colpa della sua assordante indifferenza. Ho 1000 cazzi per il culo, passatemi l'espressione volgare. Sto pur sempre qui per sfogarmi. Toh! Ristò a piramide. Chiuso l'iPAD. Si alza. Ciao. Quanto ho scritto? Ho scritto su facebook che sto per implodere. È fisica ragazzi: quando la pressione all'esterno è troppa la roba implode, collassa. Il sushi doveva tirarmi su. Ma me lo ritrovo sempre davanti e lui mi butta completamente giù. Ho notato che i miei migliori amici sono depressi. Forse anche papà lo era. Io no tranquilli. Anche perché sono arrivato. EUR magliana. Scendo. Voglio scendere. Sono scesi tutti. Ho incrociato Giuseppe un compagno del liceo. L'ho evitato. Non mi sta simpatico. È cattolico integralista. Senza offese. Un messaggio. Sarà ale. Vi saluto. Perdonate lo sfogo

Pazza Ikea.



Ottimissima la campagna di Arcietero contro quell'idiota di Giovanardi!

E l'11 giugno niente impegni... TUTTI ALL'EUROPRIDE!

Ale!

giovedì 28 aprile 2011

Gli etero pagano la pensione ai Gay ? :-S



"Quando i bambini delle famiglie tradizionali sono grandi - dice - pagano tasse e contributi anche per le pensioni e l'assistenza sanitaria di quelli che i bambini non li hanno avuti e che hanno avuto molti soldi in più durante la vita. Sennò da dove pensiamo che si prendano i soldi per pagare le pensioni ai gay?"

ROCCO BUTTIGLIONE.

Dunque, noi oltre a pagare le tasse più alte perchè non possiamo formare nuclei familiari dovremmo anche rinunciare alla pensione e all'assistenza sanitaria PER LE QUALI STIAMO GIA PIU ASPRAMENTE PAGANDO?

Persino Bossi riesce a fare damagogismo xenofobo in modo migliore e più sensato agli occhi dei stolti!!

BUTTIGLIONE: semplicemente MUORI.

E non ditemi che sono cattivo... io voglio un po' di giustizia divina e che caxxo!

PS: ATTIVISMO POLITICO - E COMING OUT COLLETTIVO; questi gli strumenti per cambiare le cose.

Ale!


Libertad...



Lui è Christian Chavez, 24enne messicano dichiarato dal 2007.

Ma quanto ci piace sta canzone!?!

Ale!

domenica 24 aprile 2011

Happy easter...



Con l'avvento della zia newyorkese sul suolo romano ci siamo divertiti a disegnare le uova (che in origine dovevano essere quelle bianche che qui non esistono) come la tradizione americana vuole!



Ora vi debbo subito salutare perchè dopo 3 tipi di salami olive cannelloni fettuccine abbacchio fettine panate insalata fragole e cioccolata, adesso sono arrivate le pastarelle!

..e subito dopo con l'occorrente trovato in regalo nell'uovo di cioccolato ci faremo una rapida lavanda gastrica fai da te!

Ale!

sabato 23 aprile 2011

Sarà stato il male? Sarà stato il bene?

Lei è Roberta Bruzzone:



E lei è la mitica Virginia Raffaele, che ne fa una parodia di cui vi consiglio di vedere tutti i video disponibili!



Lolò

mercoledì 20 aprile 2011

Improvvisamente genitore...

...no non sono diventato padre nel vero senso della parola, ma per via del caos familiare mi ritrovo inaspettatamente alla guida di un gruppo i cui dirigenti sono andati improvvisamente KO.

Sono esasperato dai miei dubbi: fino a che punto debbo caricarmi di doveri non proprio miei e quanto è giusto che lo faccia?
Si dice che i figli debbano prendersi cura dei genitori e dei loro problemi, ma cosa succede quando questi non sanno affrontarli e li strumentalizzano secondo i loro deliri per lagnarsi senza fine o peggio ancora quando li ignorano e fanno finta di niente?

Cosa deve fare un figlio in questo caso?

Sarei tentato a lasciare casa, ma per mia natura non riesco a fuggire e a fare finta di niente, voglio porre rimedio e lasciare una situazione solo quando quest'ultima si è risolta.
Quello che mi distrugge però è sapere che la situazione non la lascino gestire o vedermi remare contro.

Allora Ale ora fa l'ultimo tentativo; prende le redini del comando coordina e se qualcuno si lagna lo lasciamo andare al suo destino.

PROBLEMA -SOLUZIONE - RISOLUZIONE - AVANTI.

Ale!

lunedì 18 aprile 2011

Sagre e dintorni

Questo è stato un bel weekend.

Ieri io e Ale abbiamo mangiato dagli zii di Ale, insieme alle mitiche zie americane che ci ospitarono nell'estate del 2008 nella magica New York.

Sempre ieri, nel pomeriggio, abbiamo avuto il piacere di conoscere il nostro amico "virtuale" Marco che ci ha onorati con la sua piacevole compagnia.
È sempre triste dover salutare bravi ragazzi che mi piacerebbe conoscere di più.

Oggi io, Ale, la mia famiglia, la famiglia di Ale, gli zii e le zie americane, siamo andati tutti a pranzo a Ceri, ridente località nei dintorni di Roma, dove si sta bene e si mangia meglio.

Le zie americane sono pazze e divertentissime. Sono stato contento di averle fatte conoscere a mia Mami e a mia sorella.

Anita, 87 anni, insegna cosa significa La vera giovinezza.
Maria, più giovane, insegna i valori in cui crede.

Nel pomeriggio siamo andati alla vicina sagra del carciofo, appuntamento che manchiamo raramente e che quest'anno ha assunto un significato particolare.

Ora un po' stanchi ci godiamo la serata, perché il weekend non è ancora finito.

Lolò

martedì 12 aprile 2011

EUROPRIDE AL QUADRATO?



Vi ricordate della cena^2?
Bhè dopo soli due anni è arrivato quello che potrebbe ritenersi un sequel in versione estiva.
Se stavate pensando "mi piacerebbe andare a Roma per l'EuroPride ma non saprei con chi andarci e non me la sento da solo", QUESTA è LA VOSTRA OCCASIONE :P

Fare una cena o un evento solo per noi per una seconda volta sarebbe stato decisamente troppo autocelebrativo e di cattivo gusto, per questo si è pensato di riunire i nostri lettori da tutta Italia per partecipare in gruppo alla manifestazione gaia più importante degli ultimi anni.
In questo modo con la scusa di rivederci e vedere quanto siamo invecchiati (e quanti altri invece si sono imporacciti), facciamo un po' di sano e NECESSARISSIMO attivismo!

Veniamo ai fatti:
Il gay pride europeo si terrà a Roma sabato 11 Giugno; noi proporremmo di incontrarci tutti insieme in un punto preciso del punto di partenza della manifestazione e da li partire assieme per la parata. A fine evento riccorreremo tutti alle docce delle nostre abitazioni provvisorie o fisse che siano in base alla vostra non/o/romanità, per mettersi in tiro per una serata da passare insieme con cena e dopo cena che riterremo più opportuno; qualcuno ha detto Mucca?! No vabbè possiamo fare pure qualcos'altro sta volta!

Insomma mi piacerebbe cercare di creare questo mini evento nell'evento per rivederci tutti e magari conoscere qualcuno di voi altri che non è venuto al primo lontano appuntamento.

Da parte nostra ci mettiamo la consulenza per trovare eventuali sistemazioni per chi vuole rimanere per il weekend alloggiando a Roma per la notte dell'11 e ci offriamo di fornirvi tutte le info che vi potrebbero servire *.

Più siamo e più ci divertiamo, no?
Che ne pensate? Vi può piacere l'idea? S'ha da fà sta cosa?

Ale!

* servizio telefonico a pagamento; 35€ al minuto.

domenica 10 aprile 2011

IKEAndo

Ale e Lolò sono andati con le mamme da IKEA.

Hanno visto, come sempre, tutti gli arredamenti di tutte le zone di casa, sapendo di non potersele permettere.

Hanno contato sedicento gay.

Ora vi salutano e vi abbracciano uno ad uno

Lolò!

Le stracciarelle della nonna...



..rigorosamente fatte in casa!!

..e non vi ho detto che poi mi aspettano tacchino e patate al forno abruzzesi, polpettone fatto in casa, un prosciutto Intero di Parma da affettare live, carciofi e insalta!

ovviamente c'é pure la torta... ma per quel momento sarò in coma iperglicemico!

Ale!

sabato 9 aprile 2011

A San Nicola

Ale e Lolò riposano su un praticello del lungomare di San Nicola, ridente e quieta cittadina del litorale laziale.

Ci farebbero anche volentieri l'amore, ma li arresterebbero.

Buon week end a tutti, e questo week end fate tutti l'amore!

Lolò

venerdì 8 aprile 2011

Stand Up!

La mia amica Irlanda ha di recente prodotto questo bellissimo corto sul bullismo a carattere omofobico, in occasione dell'annuale "Stand Up! LGBT Awareness Weeks".

La campagna promuove l'amicizia fra i ragazzi come mezzo per contrastare questa forma di bullismo.



Il finale è di una normalità commovente

Per ulteriori info: http://www.belongto.org/campaign.aspx

Lolò
-- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- --

Questo video mi ha dato uno scossone tremendo; quante volte ho pensato per strada di prendere la mano del mio Lolò e quante volte ho dovuto ripiegare su un abbraccio, seppur caloroso? Quante volte l'ho sfiorata per poi dovermene riseparare?

Quanto diavolo ci condiziona l'intolleranza e l'ignoranza altrui? Quanto l'indifferenza e il silenzio dei restanti?
La paura non è mai di ricevere "apprezzamenti" che per quanto fastidiosi possono essere trascurati, ma proprio di doversi imbattere in imbecilli belligeranti, ed io fermo a ricevere insulti o altro non ci stò.
Tuttavia riflettevo, basta debbo trovare la strategia per potermi comportare nella maniera piu istintiva e naturale possibile senza dovermi continuamente censurare.
Io voglio vivere sereno e senza "regrets" di aver vissuto a metà.

Dobbiamo EMERGERE da questo stato comatoso fatto di censure, anonimato e codardo silenzio.
Quando qualcuno ci chiederà se siamo fidanzati, diremo la verità; quando avremo affianco qualcuno con idee medievali dell'omosessualità, LI CRITICHEREMO; quando ci sarà da scendere in piazza, SCENDEREMO; quando saremo affianco ai nostri cari; ci staremo ONESTAMENTE; quando vorremo stringere la mano del nostro compagno, lo faremo.

In tal senso il blog ora vi lancia una proposta a cui DOVRETE PARTECIPARE IN MASSA (fisicamente).

Volete il cambiamento? BATTETEVI PER ESSO.



Stay tuned.

Ale!




mercoledì 6 aprile 2011

Gesù era GAY

http://cdn-a.net1news.org/sites/default/files/imagecache/interna_big/librigesu.jpg
Riporto in breve:
Lo studio sui 70 libri ritrovati in una grotta in Giordania potrebbe portare una rivoluzione nella fede cattolica.

Le testimonianze, i racconti, le parabole contenute nelle pagine, sono le prime dopo la morte di Gesù, anteriori anche ai rotoli del Mar morto.

Dalle prime traduzioni dall'ebraico antico e dai codici presenti, la figura di Gesù appare totalmente diversa da come ci è sempre stato raccontato, fino al punto di affermare che era dichiaratamente gay. I discepoli sarebbero stati un circolo di ragazzi omosessuali (dice il Guardian), che non si nascondevano ma affermavano la loro libertà contro le rigide regole della religione ebraica.

C'è anche una parabola che parla di due ragazzi la cui anima era legata indissolubilmente, così come il loro cuore e le loro vite. Per il resto è confermato il messaggio di amore e fede di Gesù, la sua morte in croce.

Ci sono dettagli che combaciano perfettamente con le ricostruzioni storiche e che fanno guardare ai libri di Giordania come la più grande scoperta archeologica della Cristianità.


Il messaggio di Gesù rimarrà invariato. E così i suoi miliardi di fedeli.

Ma sai che soddisfazione

Lolò

martedì 5 aprile 2011

Firma la petizione: "adozioni per i single"



Cari amici, care amiche,
comprate una scopa Aurora D'Agostino. Poi firmate l'appello su www.arcietero.com

Qualche giorno fa con Francesca (Fornario) abbiamo lanciato un appello con Arcietero (l'associazione di eterogenei dalla parte degli omosessuali, che abbiamo fondato perché ci sentiamo un sacco simpatici) (e perché ci crediamo).

Il senso della petizione è che paesi come Francia, Spagna, Olanda, Sudafrica e Uruguay, alcuni guidati da governi conservatori, permettono ai single e alle coppie dello stesso sesso di adottare un figlio. E noi vorremmo che l'Italia fosse vorrei che l'Italia fosse tra questi.

Hanno già aderito Paola Concia, Ivan Scalfarotto, Moni Ovadia, Dario Vergassola, Sabelli Fioretti, Staino, Johnny Palomba, e tanti altri.

Il senso di Arcietero, dicevamo, è che sono anche gli eterosessuali a non essere abbastanza emancipati da capire che spetta anche a loro chiedere più diritti per gli omosessuali. Proprio gli uomini hanno marciato per le donne, per i neri, o i terremotati dell'Aquila, allo stesso modo ce n'è bisogno per gli omosessuali.

Quello che vi chiedo è: firmare la petizione, e, per chi di voi ha un blog, inserire il badge o fare un articolo linkandola, anche inserendo il video satirico "promozionale", se volete.

Photo

Trovate tutto su arcietero.com (sia il codice per il badge, che quello per l'embed del video, etc.)

Se ne avete voglia, è molto importante anche condividere il link su facebook e twitter per raggiungere un numero di firme stupefacente, che sia più lungo del programma del Pd.

Con ammòre,
Sim.


BADGE:

http://www.arcietero.com/" target="_blank" alt="Arcietero" title="Firma la petizione per l'adozione ai single ed alle coppie dello stesso sesso.">http://arcietero.com/arcietero/badge/badge.png" width="95px" height="200px"/>


Ragazzi vi prego di sottoscrivere la causa e soprattutto di diffonderla a tutti i Vostri amici, almeno quelli che sostengono la causa.

Volete il cambiamento?

BISOGNA ESPORSI.

Ale!


lunedì 4 aprile 2011

Explosions in the Sky - Your Hand In Mine



Questa canzone mi fa pensare alla vita. Non penso ad altro ormai

Buonanotte a tutti

Lolò

Sa sa prova - 1 2 3 click

Facciamo una provina con questo servizio per caricare le foto sul blogghino.

Magari così riesco ad essere un po' più presente nel mio blog..

Lolò