venerdì 9 luglio 2010

Aggirasolamorti

Ovvero: aggioranamento sui girasoli (morti).

Quest'anno, qualcosa è andato storto.
Gli esperti mi dicono che i semi delle piante, ripiantati l'anno successivo, non sono forti come i genitori, e che anche i contadini ricomprano semi nuovi ogni anno.

Potrebbe essere stato questo, o potrebbe essere che i miei semi in particolare non erano molto forti: fatto sta che i girasoli so' quasi tutti morti :D

E vabbè! Bisogna pur sperimentare per poter far progredire la scienza!

Speriamo nei semini di Marco e Fillo! Vediamo che fine faranno.. e mi scuso in anticipo se dovessero morire, perchè vorrà dire che effettivamente la colpa risiede nei semini che vi ho dato.

Queste le foto dei superstiti e......



..le foto di Fillo!



Non è ancora finita!

Lolò

13 commenti:

PD ha detto...

Ti confermo che le sementi che si ottengono da piante ibridate sono spesso sterili o comunque molto più delicate delle piante genitrici.

Lolò ha detto...

Ehllovedi!

Me tapino!

gigi er libraro ha detto...

Anche la guida del giardiniere provetto, appositamente consultata, conferma la sterilità di questi semi.
Altra cosuccia che ho notato dalla seconda serie di foto: ma le piantine non stanno troppo vicine vicine nel vaso? O, a seconda di come la si vuole interpretare, non ci sono troppi girasolini in un vaso solo? Qualora dovessero crescere, si soffocheranno tra di loro!!

-IlDave- ha detto...

Forse farò una domanda da pessimo ignorante ma .... i semi che ricomprano i contadini saranno ben semi figli di qualcun'altro no?
Forse non ho capito io.
Cmq anche i miei quest'anno non hanno fatto nulla :( Morti prima di nascere direi

gigi er libraro ha detto...

sì e no.. nel senso che spesso sono ibridi che le varie Novartis di turno vreano in laboratorio e durano una sola stagione (usually sono rinforzati contro parassiti, erbacce & co)
Anche se il transgenico è vietato, ce ne stanno de scappatoie, oh se ce ne stanno..

Lolò ha detto...

@Gigi: Mah, guarda, se avessero più spazio sarebbe sicuramente meglio, ma lo scorso anno non si son lamentati troppo dello spazio offertogli

@Davide: Sì, è la domanda che mi sono fatto anche io! Qualche biologo / agricoltore ci illumini

Gigi ha detto...

Ma in realtà per Girasoli, Zucche e altri tipi di fiori mia madre conserva i semi dall'anno precedente e non ci son mai stati problemi.

Secondo me stavolta ha influito notevolmente il clima con piogge eccessivamente abbondanti fino all'inizio dell'estate e conseguente umidità nell'aria.

Ho notato che di solito questo tipo di colorazione delle foglie la prendono alcune piante alla fine del ciclo, tipo che ne so, i cetrioli o le zucchine a settembre, quando ormai hanno quasi terminato di produrre frutti e il tempo atmosferico è cambiato.

Io piuttosto propenderei per "l'annata pessima" causa variazioni climatiche.

Gigi ha detto...

scusate per il doppio post, avevo in mente di scriverlo poi mi son scordato.
I semi che si comprano ovviamente provengono da colture piantate esclusivamente per produrre nuovi semi. Una volta raccolti poi vengono selezionati da macchine apposite che scartano quelli che non rispettano determinati standard per quel tipo di seme e vengo trattati con prodotti che ne garantiscono la germinabilità (che deve obbligatoriamente essere testata in laboratorio) e che li immunizzano contro alcune malattie.

In alcune bustine stè cose del trattamento, della selezione, e della germinabilità testata in laboratorio son proprio scritte!

Riccardo ha detto...

Le piante della seconda serie di foto sono tutte vicine e attaccate ai bordi del vaso perché la madre di Filippo lo ha rovesciato appena piantati i semi XD

Cmq confermo quello che han detto pure gli altri: le piante che si vendono ormai sono tutti ibridi di prima generazione, e sono fatti in modo che quelli di seconda generazione e le successive siano più deboli o cmq con caratteristiche variabili e raramente di pregio. In questo modo per l'appunto le case produttrici vincolano i contadini o cmq i clienti a comprare da loro ogni anno; i miei zii (contadini), infatti, producono sementi al posto di frutta e/o verdura perché al giorno d'oggi sono più remunerative... Se volessi fare questa cosa del tenere i semi di anno in anno ti servirebbero delle cultivar pure.

Lolò, la morte delle tue piante cmq, come diceva anche Gigi, non penso sia dovuta solo al fatto che fossero ibridi di varie generazioni ma dal colorito delle foglie, o si sono bruciate ( se ad esempio hai bagnato le foglie innaffiandole oppure hai cmq innaffiato poco prima che fossero esposte al sole), oppure con tutta lacqua di quest'anno e il clima di merda che c'è stato potrebbe essere una malattia fungina.

Riccardo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lolò ha detto...

Cool!
Grazie Gigi e grazie Ric!

Infine ho espiantato tutti i girasoli nei vari vasi, anche l'ultimo rimasto, perchè stava morendo anche lui.

In compenso gli altri girasoli che ho piantato stanno crescendo a velocità impressionante.

Confidiamo in loro!

gigi er libraro ha detto...

confermo & sottoscrivo quanto scrive Riccardo sulle sementi: ormai chi ha un orto (come mia madre al paese), da un bel pezzo, per non farsi fregare dalla Chimicona spa* coi semini ibridi, ogni autunno mette da parte i semi per l'anno successivo; se avanzano se li rivende al vicinato

*per Chimicona spa intendesi tutte le multinazionali (da Novartis in giù, tanto per non fare nomi..) che vendono semenze varie

Anonimo ha detto...

il fatto che il seme fosse ibrido (probabile se hai comprato i semi) ha come unica conseguenza che non otterrai i fiori originari ma altri diversi (per dimensioni o colore; poco terriccio, scarse o eccessive irrigazioni, scarsa illuminazione possono essere le cause dell'insuccesso ma poi ritentare da subito (l'estate e lunga e adesso germinano e crescono più in fretta) magari ricomprando i semi in un negozio che vende granaglie per animali (i semi non sono ibridi da fiore)