martedì 2 marzo 2010

Alessandro il "salvatore" delle nevi (LAICO)


Se vi trovate in difficoltà mentre state sciando, se inciampate, cadete, perdete, o quant'altro gridate il mio nome ed IO in persona verrò a prestarvi soccorso. Perchè questa trovata? Semplice perchè oggi mi sono imbattuto in ben due salvataggi mentre ero sugli sci.. uno dei quali è stato immortalato da Lolò.

Quella della foto è una bimba tedesca bionda piccina di circa 6 anni che durante la pista rossa mi vedo ruzzolare davanti a me. La mamma era ormai a fondo valle e questa piccina ruzzolava in faccia in avanti con uno scio incastrato sotto la gamba mentre l'altro si staccava e fermava.
La bimba piangeva.. e il mio cuore si è spezzato. L'ho soccorsa e mentre le ho fatto da scudo per non farla scivolare provavo a rassicurarla ma le parole non funzionavano. Quando alla parola "deutch" fa cenno di si capisco di aver sprecato le parole. L'aiuto a rimettere gli sci in un tratto molto pendente e lei riparte in corsa verso la mamma, che poi ci ringrazierà una volta scesi... i bimbi che sciano ma più in generale i bimbi mi fanno una tenerezza incredibile..
Si definitivamente... voglio essere padre.


Qualche ora prima di questa scena durante una delle mille rosse, mentre accosto ad aspettare il mio dolce lentololò, vedo un tizio che scende perde l'equilibrio nel tratto più piano e semplice della pista, si rigira cade in pseudo spaccata e in faccia in avanti.
Passa qualche secondo ed il tizio urla AIUTO mi è uscita la spalla. Ed eccomi pronto a soccorrerlo. Mi tolgo gli accessori, lo tranquillizzo e constato mettendogli le mani addosso che ha la testa dell'omero nell'ascella. Il tizio è preda del panico, mi chiede il nome e mi ringrazia ottocento volte mentre dice aio aio aio aiuto aiuto. Tra un aiuto ed un altro dice di essere poliziotto. Io cerco di bloccargli il braccio, giacchè la riduzione della lussazione deve essere fatta in un certo modo e nella giusta posizione. il tizio se ne frega prova in tutti i modi a muoversi perchè preso dal panico e il fato ha voluto che la spalla gli rientrasse.

Da li inizia la fase post adrenalinica, in cui dice soprattutto "AIO" ma soprattutto "SIAMO UNA FAMIGLIA CRISTIANA. SIGNORE AIUTAMI NON MI LASCIARE SOLO"... frasi ripetute decine di volte.

Arriva il soccorso in barella-slittino trainata da un paramedico, per fortuna perchè il tizio voleva incamminarsi a piedi per la discesa.
Lo insaccano nella barella, e non vi dico le storie anche li... "soffro di claustrofobia" "sono un cristiano" "sono un poliziotto"... fino al top del top...
Alessandro ti prego stammi vicino, vai da mia moglie che si chiama xxx e indossa xxx che troverai a xxx e dille che tu stai con me e mi vuoi bene. grazie signore grazie.


Stasera (mentre stavo scrivevo questo post) mi ha chiamato il tizio che mi ha documentato la sua diagnosi, e mi ringrazia ancora. Gesto comunque estremamente apprezzato.


Con Lolò abbiamo discusso sulla tentazione avuta nel dirgli mentre enunciava la sua cristianità di riferirgli che i soccorritori erano froci e laici..... o al massimo rispondere al "siamo una famiglia cristiana" con un "eh quindi?". Ragazzi il dolore fisico e la paura fanno svalvolare le persone... credetemi.. da come l'ho narrato sto tizio era sin troppo normale.... Non mi capacito come possa fare il poliziotto! Anyway.. namose a vedè sto film in sala cinema và...

PS stò andando avanti a cornetti caldi la mattina pasti ricchi con dessert a pranzo e cena, stiamo diventando delle botti... quanto meno cerchiamo di compensare con le sei ore di sci mattutino.

PPS I bioritmi che stiamo vivendo sono STREPITOSI.
Ci alziamo alle otto e mezza riposati, colazione, sci, pranzo a mezzogiorno e mezza, sci, bombardino pomeridiano, ritorno all'albergo, terme alle 17, doccia e cena alle 19.45 alle 21 siamo gia stanchi,.. stasera proviamo a vedere un film e poi andare a letto. E pensare che io alle 19.30 INIZIO a fare step a 20Km da casa.. e che alle 7 del giorno dopo mi alzo per andare in ospedale... Cioè MA CHI CACCHI ME LO FA FARE!"??!? Certo se non fosse perfetta non sarebbe una vacanza.. Baci e abbracci!

Ale!

7 commenti:

MicheleC ha detto...

allora ecco spiegato perchè in italia dopo la chiusura delle piste non c'è anima viva: vanno tutti a dormire... incredibile...

Anonimo ha detto...

Ehehhhehhhh il titolo è fortissimo... quel LAICO scritto in maiuscolo mi ha fatto ridere ancora prima di leggere il post.
Eppure ritengo che nei momenti di dolore pure un ateo, anzi un laico convinto come Ale, chiederà aiuto a Dio....non so perchè.....ma ho visto troppi atei pregare quando erano in momenti brutti!!!!!!!
Cmq Ale sei un tenerone: il tuo desiderio di paternità mi piace tantisimissimisssiiimmmooooo!!!
Buona nannaaaaaaaaa accanto al "biondino" :P

Ale223 ha detto...

Lentololòòòò :D :D :D

gigi er libraro ha detto...

Ale santo subito!
come? sta battuta è già stata registrata? non è mio il copyright?
Ih, ma ancora state a guardà ste regolette burocratiche??
Ricordate: la burocrazia non può fermare la liberà e la democrazia, perchè noi siamo il partito dell'ammore!! Ah no, scusate: per errore, dalla regia è partito l'audio del comizio della Polverini

daniele ha detto...

mi pero' che sfigata sta pista!
In ogni caso ti dedico questa canzone dei foo fighters, "My Hero", che parla di persone comuni che nella vita di tutti giorni sono eroi.


http://www.youtube.com/watch?v=87bcPisyTHs

Marco ha detto...

:D E Bravo Ale!!!!! :D
Hihi..che bello questo piccolo resonconto di vacanza!!!...commento lampo essendo ormai assorbito dai ritmi frenetici della città!!! Ciau belli!!! E Buongiornooooo a voi (anzi..buonpranzo ormai :P)!!!!

Riccardo ha detto...

Ammazza Ale se ti tocca lavorare anche lì in vacanza! Divertitevi più che potete e magnate a più non posso XD

Ciau Ale e Lentololò ^^