domenica 22 giugno 2008

Un marchio di qualità



OHIO - Dopo il predicozzo anti-omosessualità, in cui ha tirato fuori perle di questo tipo “La Bibbia afferma che l’omosessualità è un peccato”, “Essere gay è una scelta e tutti i gay sono peccatori”, il professore di una scuola media ha deciso di marchiare a fuoco con una croce un suo alunno per guarirlo dai mali della devianza sessuale.

Per ora è stato sospeso edè in corso la procedura di licenziamento.... ma quel che mi chiedo io è: un tizio del genere non deve sostenere tante sedute di psicoterapia, in un manicomio criminale? Solo licenziato???? Cioè quel poretto se deve portà il peso di una croce sulla pelle?

Io se fossi il ragazzino aspetterei qualche anno e lo andrei a ripizzicare, marchiandolo col simbolo Maschio-maschio.. si insomma quello che vedete in alto a destra nel blog.

Xandro

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Quanta rabbia fa vedere che la religione è sempre una buona scusa per coprire la propria omofobia il proprio razzismo e i propri crimini.

Anonimo ha detto...

povero ragazzo...va be ora s'è fatto un tatoo

Mario ha detto...

"Essere gay è una scelta e tutti i gay sono peccatori",

ne sono sicuri?è una scelta? di cosa? del nostro cervello? per fortuna loro hanno le idee chiare!

Mario ha detto...

"Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno"

io avrei preferito questa formula...