martedì 10 marzo 2009

Notizie TROPPO civili per noi.



Stamani appena ho letto questa notizia sono quasi rimasto sbigottito.
E' troppo.
TROPPO per la mia mente abituata ad angherie e soprusi tutti Italiani.

Troppo per le mie orecchie abituati a sentire le frasi piu omofobe razziste dalle voci dei "politici" ovviamente sempre amplificate dalle tv...


Invece in Inghilterra accade questo....


Per i bambini delle scuole medie sono state programmate delle lezioni di storia dell'omosessualità... con l'intento ovviamente è quello di sradicare l'omofobia sul nascere, mostrando ai piccoli che l'omosessualità è sempre esistita e rappresenta la normalità.

I genitori, che giudicando le lezioni in questione più adatte a degli studenti di scuole superiori non mandavano i propri figli a scuola da una settimana, e che, in maggioranza cristiani ed islamici, hanno messo a scudo della loro decisione il loro credo religioso, ora rischiano multe ed azioni giudiziarie da parte del comune di Walthan Forest, ad est di Londra, dove abitano.


ll'inizio mi sono detto, oddio ADDIRITTURA LE MULTE, poi ho capito.


In questo modo fanno in modo che la società sia veramente integrata, libera da ogni forma di xenofobia dettata da pregiudizi e integralismi religiosi.
Ammiro il coraggio di questi politici, che hanno intrapreso una politica forte e lungimirante per il benessere della società intera.

Noi invece dobbiamo subirci il pensiero delirante della Mussolini e della Binetti, che nonostante trasudi intolleranza e razzismo, solo in Italia e altri pochi paesi al mondo, PRETENDE PURE DI ESSERE LEGITTIMO!

Der genere io te de discrimino e calunnio E PRETENDO IL DIRITTO DI FARLO.
Per non parlare che poi alcuni di noi la votano pure la Binetti, sebbene indirettamente..... ma questa è un'altra storia....


TUTTA ITALIANA!


Ale!

2 commenti:

MirkoS ha detto...

Ieri obbligato a stare a casa mi sono soffermato sul programma televisivo Forum dove si parlava di omosessualità. Il pubblico tutto bonista intervistato: "se io scoprissi mi figlio gay lo accetterei", "bisogna lasciar liberi i figli"...bla bla bla. Ad un certo punto un "valletto" di Della Chiesa pone una domanda provocatoria: "quanti di voi vorrebbero un figlio gay?"

Ecco, quando la risposta a questa domanda sarà data nella stessa maniera tranquilla e pacata di quando viene chiesto a una coppia "preferisci una femmina o un maschio?" allora abbiamo raggiunto la civiltà e la fine dell'omofobia.

Supertramp ha detto...

concordo in pieno con mirko...
ha espresso il giudizio in maniera chiara... e senza bisogno di ulteriori spiegazioni... solo che non so quando e se mai in Italia si arriverà a ciò...