giovedì 16 luglio 2009

Dimissioni.



L'ho deciso e l'ho fatto. Oggi ho rassegnato le mie PRIME dimissioni.
Domani sarà il mio ultimo giorno di lavoro presso la clinica in cui sono stato assunto ad inizio maggio, simpaticamente ribattezzata villa Arzilla da mia madre.

Tutto sommato mi è servito, mi ha dato una smossa dopo il periodo di nulla post laurea.
Ora si inizierà a lavorare sul serio.


I primi due mesi farò uno stage presto uno studio fisioterapico di un centro sportivo, lavorerò a gratise per intenderci, dopodichè se mi va bene lavorerò tre ore in più al giorno per guadagnare la stessa cifra, senza ferie e malattie pagate.

E' un sacrificio, ma lo farò perchè devo accumulare esperienza, arricchire il curriculum e mettermi in competizione.
Villa arzilla benchè proponesse un trattamento economico d'eccellenza, contratto ferie malattie e 3 ore di lavoro al giorno, d'altro canto proponeva condizioni lavorative stagnanti e demotivanti. Sono troppo giovane per poter già fermarmi ad un impiego simile, devo mettermi in ballo.
Sarà dura perche non so come riuscirò a far cozzare palestra e fisioterapia, avendo pochissimo tempo per riposarmi, rifucillarmi, e preparare 5 coreografie a settimana, ma boh... in qualche modo si farà... se ho lavorato mentre facevo tirocinio università e la tesi, troverò un equilibrio anche ora...

Si è vero... fermo non ci so stare.

Ale!

4 commenti:

Hummer84 ha detto...

E bravo Ale....è la noia che ci rende vecchi :)

Riccardo ha detto...

Secondo me Ale hai fatto più che bene, con un lavoro del genere ci rischi solo in salute, fisica e mentale. Poi sei giovane e riguardo al darsi da fare hai già dimostrato di farlo, quindi non penso avrai problemi :D

fabio ha detto...

beh ti auguro che per te si chiuda una porta ma si apra un portone!

Anonimo ha detto...

Quanto dev'essere simpatica la tua mamma (Villa Arzilla aahhh)!!
Ale hai un forte spirito di iniziativa e ce la farai
(sicuramente nn metterai su pancia):D