martedì 7 luglio 2009

Le ronde nere



"Siamo nazionalisti, amiamo la nostra patria e per la terza volta il mondo vedrà la potenza di Roma e delle sue legioni", aveva detto Saya durante il debutto romano di domenica scorsa, senza lesinare, insieme ai suoi legionari, l'esibizione di una nuova versione del saluto romano: braccio teso, ma solo con le prime tre dita della mano aperte, ad indicare il terzo impero di Roma. "Dio è con noi. Il vento del nazionalismo soffia in Italia e nessuno lo fermerà", aveva aggiunto Saya, rinviato a giudizio nel 2004 per propaganda di idee fondate sull'odio razziale, nel 2005 condannato ai domiciliari per aver creato all'interno del dipartimento studi strategici Antiterrorismo una sorta di polizia parallela.
fonte La Repubblica.

Grazie ad una legge di cui sentivamo ESTREMAMENTE bisogno, ora questa banda di cialtroni si sentirà autorizzata a sfilare e a fare giustizia di notte per far risorgere Roma una terza volta (oddio ma ce l'hanno uno psicologo di fiducia queste persone?.... poi parliamo male dei musulmani dicendo che sono degli estremisti eh..).
Zingaretti e Marrazzo si sono espressi contro. Alemanno ha epitetato l'ìniziativa una buffonata, anche se lui una volta le faceva certe cose, ad ogni modo ha detto che userà tutte le risorse necessarie perchè questa follia cessi.
Ok.
Ora oltre ai bandiditi dobbiamo avere paura pure delle ronde neomussoliniane.

Quindi fatemi capire quanto ha reso più agevole ed economica la sicurezza dei cittadini questa legge di merda che solo quei coglioni della lega potevano partorire...

I banditi debbono essere braccati dalle ronde, ma poichè quest'ultime sono politicamente colorate e formate da repressi che non vedevano l'ora di usare un po' di violenza, necessitano della vigilanza e dell'intervento delle forze dell'ordine e delle istituzioni.

MA POTENZIARE LE FORZE DELL'ORDINE ED AFFIDARE SOLO A LORO LA SICUREZZA NO!?

Ah già cosi si rischiava di fare un intervento poco populista con cui la gente che li vota non poteva lavarcisi la bocca ogni volta che parla dell'interventismo di Berlusconi.

Che schifo.

Ale!

4 commenti:

Davide ha detto...

Io propongo delle ronde verso chi fa le ronde, tanto ormai sono legali no?
una specie di controronde

Sciukri ha detto...

E mentre il governo si occupa di ronde e sporchi immigrati clandestini, cosicché tutti saremo al sicuro felici-felici, capita che quattro poliziotti armati, parlando di un ragazzo (Federico Aldrovandi) disarmato e ammanettato, dicono "L'abbiamo bastonato di brutto. Adesso è svenuto... è mezzo morto"; e che il ragazzo in questione muore poco dopo con 'testicoli schiacciati' e 'manganelli rotti' sul corpo; e che questi poliziotti hanno continuato regolarmente a fare il loro lavoro e beneficeranno ora dell'indulto. Capita tutto questo e bisogna dire, comunque, che giustizia è stata fatta. Viva l'Italia!

rainbowboy ha detto...

Sciukri quoto il tuo intervento sul caso Aldrovandi..per quanto riguarda le ronde, a parte il fatto ovvio che sono contrario cme a tutte le norme della legge approvata, ma quello che mi fa girare le scatole è averle introdotte senza fissare almeno due limiti ben precisi: il divieto di uniformi, e il divieto di rifarsi a qualsivoglia ideologia politica, religiosa, sindacale ecc..

Anonimo ha detto...

a me quelle divise ricordano quelle dei nazisti dell'illinois (cfr. Blues brothers); per cui, ci casca a fagiuolo una citazione di john beluschi: "io odio i nazisti dell'illinois.."
gigi er libraro